Maltempo Sardegna: nubifragi e allagamenti su Campidano, Sulcis e Cagliaritano

Giornata difficile in Sardegna per il maltempo: nelle ultime ore temporali di forte intensità si sono abbattuti anche con una certa persistenza soprattutto sui settori centro-meridionali dell’Isola, causando molti disagi.

Campidano, Sulcis e Cagliaritano, sono le aree più colpite, con pesanti allagamenti e ripercussioni sul traffico stradale.

La statale 292 “Nord occidentale Sarda”, che collega Oristano ad Alghero, è stata chiusa al traffico poco dopo le 17 per una serie di allagamenti che hanno interessato il tratto di poco più di un chilometro tra lo svincolo del Rimedio e la frazione oristanese di Nuraxinieddu, dove sono in corso importanti lavori di riqualificazione del manto stradale. A far scattare il provvedimento sono state le conseguenze di un intenso temporale che ha interessato tutto l’oristanese nel primo pomeriggio.

Nel cagliaritano forti temporali hanno investito l’area costiera e l’immediato entroterra, tra cui Sinnai, Solanas, dove si sono registrati allagamenti. 

Danni e allagamenti anche in Planargia, in particolare a Bosa, e a Mogoro, dove un fulmine ha provocato gravi danni alla tettoia di una casa in via Garibaldi. Una frana provocata dalle forti piogge ha, invece, ostruito in parte la carreggiata della strada provinciale 35 tra i centri abitati di Villaurbana e Usellus, sempre nell’Oristanese.

Interventi minori sono stati effettuati dai vigili del fuoco anche in altri centri e ancora sulla Statale 292 per la caduta di grossi rami.

Permane intanto l’allerta della Protezione civile regionale, con allerta ordinaria (gialla) per rischio idrogeologico fino alle 21 di domani, giovedì 23 agosto. Le zone interessate sono Iglesiente, Campidano, Montevecchio-Pischilappiu, Flumendosa-Flumineddu, Tirso, Gallura e Logudoro.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Festa in Puglia per la donna più longeva d’Italia: compie 116 anni Maria Giuseppa Robucci

Intensa scossa di terremoto in Francia: paura a Bordeaux

Intenso terremoto in Turchia: danni nella provincia di Denizli

FREDDO e NEVE: ecco dove potrebbero tornare a colpire la prossima settimana!

SICCITA’ al NORD: qualche modello vede una via d’uscita, ma è CREDIBILE?