Previsioni meteo: primo attacco all’estate! Nel week end calo di molti gradi e violenti temporali

Si va ormai delineando per bene il quadro previsionale per questa seconda parte di settimana, che vedrà un netto cambiamento delle condizioni bariche sull’area Mediterranea e la nostra penisola. 

Il vasto anticiclone che interessa gran parte del Continente e l’Italia (per la verità non particolarmente robusto) ha ormai le ore contate: dal Nord-Europa infatti si è già messa in moto una vasta massa d’aria decisamente più fresca che percorrerà centinaia di chilometri per raggiungere proprio la nostra penisola nel corso del week end. Ciò si tradurrà in un netto cambio della circolazione atmosferica, con un importante scambio di masse d’aria che coinvolgerà direttamente l’Europa centro-meridionale, Italia compresa. 

Ma vediamo, anche con l’aiuto della grafica e del video (a fine articolo), come evolverà il tempo sul nostro paese nei prossimi giorni:

Nella giornata di Giovedì avremo ancora una diffusa instabilità al centro-sud, con temporali a carattere pomeridiano sulle aree appenniniche (con locali sconfinamenti sul versante tirrenico) e soprattutto al Sud. Le condizioni atmosferiche potranno risultare perturbate fra Sicilia e Calabria, dove potrebbero verificarsi dei fenomeni molto intensi, questo a causa di una “bolla” d’aria leggermente più fresca in quota che alimenterà una linea di instabilità fra estremo Sud e acque del Mar Ionio. 
Tempo nel complesso stabile al Nord, tranne sulle Alpi. 

Venerdì situazione simile per quanto concerne il Centro-Sud, con ancora questa presenza di rovesci e temporali nelle zone interne e fra Sicilia e Calabria. Al Nord Italia il tempo sarà inizialmente stabile, anche col sole su molte zone, ma fra pomeriggio e serata le condizioni meteo peggioreranno velocemente con l’arrivo di temporali non solo sulle zone montuose ma anche sulla Pianura Padana. I fenomeni potranno essere di forte intensità e accompagnati da grandinate. Il caldo non mollerà ancora la presa e le temperature si manterranno più o meno sugli stessi valori della giornata di Giovedì. 

Sabato 25 Agosto ecco entrare nel vivo il peggioramento: il fronte fresco e instabile proveniente dall’Europa centro-settentrionale valicherà le Alpi, apportando diffuso e marcato maltempo sul Nord Italia. Le zone maggiormente a rischio potrebbero essere quelle del Nord-Est e la Lombardia (ma saranno necessari altri aggiornamenti per avere più dettagli). Sicuramente sono da preventivare temporali violenti, con annesse grandinate e colpi di vento, data la grande energia in gioco prevista e i marcati contrasti termici. Le temperature subiranno un brusco calo, con valori massimi che tenderanno a calare all’incirca di 6-7 gradi. Laddove pioverà con insistenza, sembrerà più una giornata d’Autunno che estiva.
Il Centro-Sud sarà ancora in attesa, ma verrà anch’esso raggiunto dalla perturbazione nella giornata di Domenica. Sebbene con maggiori incertezze previsionali, possiamo dire che saranno le regioni adriatiche ad essere più esposte all’instabilità e le temperature caleranno un pò ovunque di diversi gradi, fra Domenica e Lunedì. 

Dunque, si tratterà di una perturbazione molto insidiosa, che potrebbe creare dei problemi anche a chi ancora sarà in vacanza in questo ultimo week end di Agosto. Precisiamo però che l’arrivo di questa perturbazione fresca e carica di temporali non segnerà la “fine dell’estate” e l’arrivo dell’autunno: avremo ancora giornate di stampo estivo, come normale che avvenga tra fine Agosto e Settembre. Già a metà settimana infatti potrebbe tornare a fare piuttosto caldo per una nuova rimonta dell’alta pressione sulla nostra penisola. Torneremo comunque sull’argomento nei prossimi articoli.
Per ora è bene soffermarci ed entrare nei dettagli di questo peggioramento che potremmo definire solo un “primo attacco all’estate”! 

Guarda anche la tendenza meteo per Settembre >>

 

 

 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Meteo : vortice ciclonico domani nel Mediterraneo. Maltempo intenso sulle isole maggiori?

Equinozio di Primavera : coinciderà con l’ultima SuperLuna del 2019

Un grosso meteorite è esploso sul Mare di Bering: energia 10 volte quella della bomba di Hiroshima

Marzo 2019 rovente: le anomalie più importanti e la previsione per il futuro

Meteo a 7 giorni: il MALTEMPO si localizzerà sulle isole maggiori, week-end primaverile sull’Italia