Nubifragi mettono in ginocchio il centro-sud della Sardegna: situazione critica a Barumini

Forti temporali stanno continuando a interessare la Sardegna, dopo i tanti disagi e le criticità registrate nella giornata di ieri. 

Sono i settori centro-meridionali quelli più colpiti nelle ultime ore, con estesi allagamenti di strade e centri abitati. 

Difficile la situazione nel medio-campidano: a Barumini, una cinquantina di turisti sono rimasti bloccati all’interno del nuraghe in seguito al nubifragio che ha scaricato oltre 70 millimetri di pioggia in poco tempo. La comitiva stava visitando il sito nuragico quando si è scatenato il temporale che ha impedito l’uscita dal corpo centrale della torre nuragica.

Quando la situazione ha cominciato a farsi allarmante e si è iniziato a temere per possibili crolli, le guide e i responsabile del sito museale hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Sanluri e dei carabinieri della compagnia (sempre di Sanluri) che hanno provveduto a far uscire a piccoli gruppi dal nuraghe e dall’intero sito archeologico i turisti per accompagnarli poi al pullman che li attendeva nell’area parcheggio. Nessuno ha subito danni fisici. 

Nella località di Barumini si segnalano allagamenti importanti: in alcuni punti l’acqua ha raggiunto quasi il metro di altezza. Tanto lavoro per i vigili del fuoco.

La situazione a Barumini: 

I temporali hanno colpito gran parte della Marmilla e del Campidano, con allagamenti di strade e abitazioni. In particolare, oltre alla zona di Barumini e della bassa Marmilla, il medio Campidano fra Arbus, Gonnosfanadiga, Guspini e Villacidro, ma anche a Sanluri (già in apnea dal giorno precedente), Serramanna e Samassi.(luciano onnis)

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK