Allerta Meteo : attenzione ai forti temporali oggi, alto rischio nubifragi – Previsioni

Intensa ondata di maltempo al nord, rischio nubifragi in giornata. Temporali anche al sud.

Meteo / Giornata decisamente instabile quella odierna sull’Italia, in particolare al nord, dove ha fatto il suo ingresso una vasta perturbazione di origine nord atlantica ampiamente prevista nei giorni scorsi. Sarà un’ondata di maltempo rapida (non durerà più di 2 giorni) ma comunque sarà molto incisiva specialmente su settori come il nord-est e il versante adriatico.

Sottolineiamo anche la contemporanea presenza della vecchia perturbazione presente sul basso Mediterraneo da oltre una settimana e che ha portato frequenti temporali al sud e le isole maggiori. Questa perturbazione sta finalmente togliendo l’ancora, muovendosi verso est ora che ha trovato un “varco” libero, creato proprio dalla nuova perturbazione in discesa al nord Italia.

ATTENZIONE AI FORTI TEMPORALI OGGI

L’aria decisamente fresca in discesa verso le regioni settentrionali sta già causando la formazione di rovesci e temporali diffusi, specie su Liguria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con già qualche primo allagamento e disagio.
Tuttavia il grosso del maltempo giungerà tra pomeriggio e sera quando i contrasti diverranno ancor più incisivi e permetteranno lo sviluppo di temporali estesi e anche molto forti : in particolare ci aspettiamo una convergenza esasperata sul tratto che comprende l’Emilia orientale, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia (dal bolognese/ferrarese sino al goriziano e triestino). Una “zona di convergenza” è un’area dove confluiscono due differenti masse d’aria che vanno a creare instabilità elevatissima e innescano la nascita di temporali violenti. In questo caso a convergere saranno le correnti fresche provenienti da ovest/nord-ovest e quelle più calde e cariche d’umidità provenienti da est.

Dopo questa breve analisi confermiamo il rischio di violenti temporali tra pomeriggio e sera su Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia centro-orientale : i temporali in questione potranno riversare al suolo ingenti quantità di pioggia, grandine e forti colpi di vento. Non escludiamo accumuli di pioggia superiori ai 60-70 mm in pianura Padana e addirittura oltre i 100/120 mm sui settori pedemontani alpini e prealpini. Insomma parliamo di quantitativi di pioggia in grado di creare allagamenti, disagi e anche dei locali alluvioni lampo.

Temporali e acquazzoni interesseranno anche Lombardia, Trentino Alto Adige, Liguria (specie settori orientali) e in maniera più isolata anche il Piemonte. Nel pomeriggio temporali in formazione su Toscana (zone interne), Marche, Abruzzo e Umbria,
Per quanto riguarda il sud, dove troviamo la vecchia perturbazione, ancora alto rischio di temporali su Puglia centro-meridionale (specie zone interne e Salento), Calabria e molto localmente sulle zone interne della Sicilia. Miglioramento netto del tempo in Sardegna e comunque gran parte della Sicilia.

CROLLO DELLE TEMPERATURE

Le temperature tenderanno a scendere rapidamente al nord tanto che le massime non andranno oltre i 28°C sul nord Italia mentre in serata la colonnina di mercurio crollerà sin verso i 15/17°C. Dalla sera l’aria fresca inizierà a farsi sentire anche sulle regioni centrali mentre al sud resisterà ancora per altre 24 ore il caldo con l’annessa umidità (possibili picchi fino a 33°C su Puglia e zone interne di Calabria, Campania e Basilicata).

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK