Previsioni meteo : estate verso l’inesorabile tramonto. Fresco e perturbazioni in arrivo

Caldo africano sempre più lontano, l’autunno alle porte. Estate davvero al tramonto inesorabile?

Previsioni meteo / Circa 10 giorni fa vi preannunciavamo (in questo articolo) della totale assenza del caldo africano in questi ultimi giorni di agosto e probabilmente anche nel mese di settembre. Ora che ormai siamo giunti quasi al termine del mese possiamo affermare che la previsione si è rivelata corretta in quanto l’anticiclone africano ha abbandonato da diversi giorni il nostro Paese lasciando al suo posto correnti più miti alternate a perturbazioni fresche atlantiche.

L’ultima perturbazione giunta sulla nostra penisola nello scorso week-end è stata la prova evidente dell’inizio del declino dell’estate, la quale sembra ormai avviata verso il definitivo tramonto. Perchè diciamo questo? Semplicemente per tre motivi…

AUTUNNO METEOROLOGICO ALLE PORTE

Tra pochi giorni, esattamente il 31 agosto, terminerà ufficialmente l’estate meteorologica e avrà inizio, dal 1° settembre, l’autunno meteorologico (da non confondere con l’autunno astronomico che avrà inizio il 23 settembre attraverso l’Equinozio). Dunque possiamo affermare che siamo ormai a ridosso della stagione autunnale, periodo in cui aumentano sensibilmente le possibilità di osservare grosse perturbazioni all’interno del Mediterraneo in grado di tenere lontane le ultime folate di caldo africano. Ovviamente ciò non significa che non è possibile avere caldo a settembre (tante volte in passato abbiamo avuto giorni caldi nel primo mese autunnale), ma semplicemente che diventa meno probabile assistere ad importanti ondate di calore.

RAGGI SOLARI PIù DEBOLI

Ad oltre 2 mesi dal Solstizio d’estate (avvenuto il 21 giugno) i raggi solari iniziano ad inclinarsi sempre più e soprattutto le giornate iniziano ad accorciarsi permettendo un costante aumento dei minuti di buio. Questa situazione ha un importante effetto anche sul lato termico alla nostra latitudine : l’aumento delle ore di buio permette una maggior perdita di calore da parte della terra, che si traduce in più frequenti inversioni termiche e temperature via via sempre più basse di notte e di sera.

raggi solari sempre più inclinati, e deboli, sull’Italia man mano che ci avviciniamo all’equinozio. Saranno ancor più bassi al Solstizio d’Inverno.

Anche nel caso in cui dovesse giungere un’ondata di caldo più o meno rilevante, durante le ore notturne la temperatura sarebbe più bassa, per forza di cose, rispetto ad una situazione meteorologica identica ma nel cuore di luglio o giugno. Anche durante le ore diurne gli effetti sarebbero meno evidenti (lievemente) rispetto ad un’ondata di caldo di inizio estate, proprio perchè i raggi solari sono più inclinati e quindi più deboli.

PERTURBAZIONI E FRESCO AD OLTRANZA?

Ultimo motivo e forse il più importante : non si intravedono ondate di caldo all’orizzonte! Anzi, ci sarà un progressivo aumento dell’instabilità e delle perturbazioni prima di origine atlantica e poi anche provenienti dall’Europa centro-orientale. Già nei prossimi giorni si concretizzerà un graduale guasto del tempo al nord (da giovedi) e al centro-sud (da venerdi) col ritorno dei temporali in un contesto caldo ma senza eccessi. 


Tendenza delineata per la prima settimana di settembre – Anticiclone africano lontano dall’Italia e presenza di perturbazioni e brevi fasi stabili (non caldissime)

Tra il week-end e l’inizio della prossima settimana potrebbe giungere sull’Italia un’importante perturbazione carica di aria fresca, piogge e temporali che potrebbe regalarci un inizio d’autunno in piena regola. Insomma la prima settimana di settembre potrebbe rivelarsi più fresca che calda, specie di sera, di notte e all’alba con temperature tra i 10 e i 15°C al nord e poco superiori al centro-sud.

Anche dando uno sguardo al lunghissimo termine, dopo la prima settimana di settembre, non si intravedono ondate di caldo africano, ma semplicemente giornate stabili e miti (a tratti calde, ma senza eccessi) alternate a giornate piovose e fresche. Al mare potremo ancora andare durante qualche bella giornata di Sole, però il caldo africano pare davvero sempre più lontano dall’Italia.

Insomma da questa piccola analisi pare ormai sempre più vicina la fine dell’estate non solo sul calendario ma anche a livello meteorologico!

COME SARà L’AUTUNNO? Leggi qui le nostre tendenze >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile oggi: instabilità diffusa al centro-sud

Meteo Italia oggi: inizia una lunga e intensa fase di maltempo

Previsioni Meteo : irruzione artica e ciclone nel Mediterraneo, settimana tempestosa in arrivo!

La nevicata del 3-5 gennaio del 1954 in Valpadana
MERCOLEDI 23 gennaio: NEVE al NORD: aggiornamento