Febbre del Nilo: aumentano i contagi, 3 decessi nel week end

Continua ad aggravarsi il bilancio dei casi di febbre del Nilo in Italia, in particolare nelle regioni settentrionali. 

Stamane è deceduto un paziente di 83 anni colpito dal virus West Nile: l’uomo era ricoverato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Si tratta della nona vittima nel corso del 2018 soltanto in Veneto. 

L’anziano era ricoverato in condizioni critiche da Venerdì 24 Agosto. Diagnosticata l’encefalite, gli operatori sanitari hanno ritenuto possibile che l’anziano fosse colpito anche dall’infezione daWest Nile. 

Nel fine settimana inoltre due donne anziane, ricoverate all’ospedale Maggiore di Bologna, hanno perso la vita, in seguito a complicanze legate anche alla Febbre del Nilo. Il loro quadro clinico generale era estremamente compromesso: entrambe soffrivano già di gravi patologie. 

Questi due decessi fanno salire a dieci il numero delle vittime in Emilia-Romagna riconducibili alla Febbre del Nilo. La zona più colpita è stata il Ferrarese, con cinque vittime; altre tre persone sono morte nel Ravennate. La Ausl di Bologna segnala 46 persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’anno.  

Altri due casi, sempre nel week end appena trascorso, sono stati registrati in Friuli: si tratta di due persone ricoverate in ospedale a Pordenone, la cui situazione clinica comunque non è giudicata “severa”.

Clicca qui per approfondire sulla Febbre del Nilo

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

Polo nord : l’artico raggiunge la massima estensione invernale. Estensione però sotto la media

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia