USA, Uragano Florence rischia di essere distruttivo : evacuazioni di massa e supermercati presi d’assalto

Sempre più potente l’uragano Florence ad un passo dalla categoria 5. Si teme un disastro nel Nord Carolina. Evacuazioni in atto.

Mancano ormai meno di 48 ore all’impatto dell’uragano Florence attualmente di categoria 4 ma ad un passo dalla categoria 5, ovvero la massima potenza raggiungibile da un ciclone tropicale. L’uragano dista ancora un migliaio di chilometri dalle coste americane orientali e ha quindi ancora molto tempo per potersi potenziare sulle calde acque dell’Atlantico occidentale dove troviamo temperature superficiali dell’acqua vicine ai 29°C.

A favorire un maggior sviluppo del ciclone è la presenza di una vasta calma di vento tutt’attorno, determinata da un vasto campo di alta pressione. I cicloni tropicali prediligono proprio questo genere di ambienti per svilupparsi in perfetta autonomia.

L’uragano Florence sarà con alta probabilità la più grande tempesta degli ultimi 60 anni per la East Coast ed in particolare per il Nord Carolina, il principale obiettivo del ciclone.Le autorità della Carolina del Nord hanno ordinato le prime evacuazioni sull’isola di Hatteras e, a partire da oggi, nella regione turistica costiera di Outer Banks.

Supermercati presi d’assalto nel Nord Carolina

A breve saranno diramate evacuazioni anche lungo le coste del Stato dove si temono mareggiate devastanti (oltre all’innalzamento del livello del mare) e piogge torrenziali ( si prevedono localmente anche oltre 1000 mm di pioggia in 36 ore).


L’uragano dunque rischia di essere distrutto per il Nord Carolina e molto dannoso per Virginia, Sud Carolina e Maryland, in quanto persisterà sulla East Coast per almeno 4 giorni scatenando piogge persistenti e venti impetuosi. 

Guarda il video impressionante all’interno dell’occhio del ciclone di Florence >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Europa : avanza il freddo continentale, estese nevicate su Ucraina e Romania

Scoperta “superterra” ghiacciata: orbita attorno a una delle stelle più vicine al Sole

Meteo Protezione Civile domani: aria fredda in arrivo da Est, calano le temperature