Uragano Helene verso l’Europa : massima allerta sulle Azzorre

Uragano Helene verso l’Europa, a breve colpirà le Azzorre. Si temono gravi danni. 

L’oceano Atlantico pullula di cicloni tropicali come normale che sia in questa fase dell’anno, denominata “la stagione degli uragani” che solitamente va dal termine di agosto al mese di ottobre. È proprio questo il periodo ideale per la formazione dei tanto temuti cicloni tropicali, proprio perchè le acque oceaniche raggiungono la temperatura più alta dell’anno e possono garantire energia da vendere.

L’uragano Florence, ormai ad un passo dagli Stati Uniti, non è l’unico ciclone tropicale presente nell’Atlantico. Sull’altro versante oceanico si sviluppa sempre più Helene, ora diventato un uragano di categoria 1. Questo ciclone si è formato a largo dell’Africa occidentale in una posizione più settentrionale del solito rispetto alla classica fascia tropicale e per questo motivo si sta muovendo in zone molto più vicine all’Europa prendendo una strada totalmente diversa da Florence e altri uragani.

L’uragano Helene seguirà molto probabilmente una traiettoria molto simile a quella di Ophelia (ciclone tropicale sul Vecchio Continente lo scorso anno).
Attualmente si trova a circa 1500 km a sud delle isole Azzorre e presenta raffiche di vento comprese tra i 150 e i 200 km/h, piogge torrenziali e forti mareggiate. Helene si muove verso nord ad una velocità di 19 km/h e si teme possa raggiungere le isole Azzorre tra sabato 15 e domenica 16 causando danni ingenti nonostante possa perdere un po’ della sua energia a causa del passaggio su acque leggermente più fredde. 
Potrebbe dunque abbattersi sulle Azzorre con venti attorno ai 150 km/h e piogge torrenziali, in particolare sull’isola di Flores e l’isola di Corvo. 

Dopo il transito sulle isole Azzorre, Helene continuerà a muoversi verso nord regredendo allo stadio di “tempesta tropicale” muovendosi a largo del Portogallo. Successivamente, nel cuore della prossima settimana, potrebbe raggiungere la Gran Bretagna con venti oltre i 100 km/h, mareggiate e forti piogge. Tuttavia non sarà più classificabile come “ciclone tropicale” ma probabilmente sarà un ciclone post-tropicale, ovvero una forma ibrida che segnerà il passaggio definitivo a “ciclone extra-tropicale”, ovvero le classiche perturbazioni atlantiche che scorrono sull’Europa.


HELENE ARRIVERà IN ITALIA?

La risposta ovviamente è no. L’uragano Helene non è in grado, come qualsiasi altro uragano, di giungere nel Mediterraneo dall’Atlantico. Anzi Helene sarà in parte responsabile di un ulteriore aumento delle temperature sull’Italia tra il week-end e l’inizio della prossima settimana.

TUTTO QUEL CHE C’è DA SAPERE SUI CICLONI TROPICALI, URAGANI ECC… Ecco tutte le info! >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Umbria : due deboli scosse di terremoto avvertite a Spoleto – dati INGV

Sud-est asiatico : dopo Mangkhut in arrivo il super tifone Trami – ALLERTA

Aeroporto di Pescara: vento troppo forte, ritardi e voli cancellati

PREVISIONI METEO: settembre si conclude tra giornate di alta pressione e qualche disturbo in arrivo da nord
Meteo a 7 giorni: fase più fresca in arrivo, ma la pioggia resta un miraggio