Supertifone Mangkhut si abbatte sulle Filippine : devastanti alluvioni in atto, frane, case distrutte [IMMAGINI e NOTIZIE]

Passaggio devastante del tifone Mangkhut sulle Filippine. Luzon la più colpita dalle alluvioni.

All’alba vi avevamo aggiornato riguardo l’impatto devastante del supertifone Mangkhut sulle Filippine settentrionali, risultato davvero estremo. Non a caso Mangkhut, tifone di categoria 5, è stato classificato come la tempesta più potente del 2018 e tra le più potenti degli ultimi anni ad aver effettuato il landfall su terraferma con venti ad oltre 300 km/h.

È stata l’isola di Luzon, la più settentrionale delle Filippine, ad essere colpita in pieno dalla furia del supertifone : i venti medi a 280 km/h e le raffiche fino a 330 km/h hanno sferzato per ore tutto il lato nord-orientale dell’isola causando danni enormi tra le foreste e i vari villaggi qui presenti. Oltre ai venti tempestosi si sono verificate mareggiate estreme (con annesso innalzamento del livello del mare di almeno 8 metri) e alluvioni in gran parte dell’isola. Sono caduti, infatti, dai 400 agli 800 mm di pioggia su vaste aree dell’isola con conseguenze catastrofiche in numerosi piccoli centri abitati presenti nell’interno e sui monti di Luzon.

se non vedi il video, clicca qui >>

VITTIME E FRANE

Stando alle ultime notizie sono almeno 4 le vittime del tifone : si tratta di due donne travolte da una frana stamattina presto e due operai travolti da un altro distacco roccioso. Circola la notizia di due bambini annegati ma al momento non è stata accertata. Almeno 51 frane hanno colpito l’isola di Luzon in più punti. Decine di migliaia di persone sono state evacuate nelle ultime 48 ore sui settori nord-orientali dell’isola, ovvero dove era previsto il “landfall” del tifone e quindi dove avrebbe causato i danni maggiori. Questa forma di prevenzione dovrebbe essere servita ad evitare una vera e propria strage. Tuttavia il bilancio delle vittime rimane provvisorio perchè la furia del tifone ha coinvolto tutta l’area centro-settentrionale dell’isola di Luzon.

ALLUVIONI IN MOLTI PUNTI DELL’ISOLA 

Le piogge torrenziali che da oltre 36 ore stanno interessando le Filippine stanno causando alluvioni su vaste aree. Impressionante lo scenario tra Malacampa e Baguio sui settori centrali di Luzon : campi, strade e abitazioni sono state travolte dalla furia delle acque. A pagarne le conseguenze sono state soprattutto le abitazioni fatiscenti, specie quelle in legno o ricoperte da lamiere nei villaggi situati sulle coste. L’intera provincia di Benguet, dove è situata Baguio, è senza corrente elettrica. 
Non giungono ancora notizie dai settori settentrionali dell’isola, specie di vari villaggi presenti lungo le coste (colpite da mareggiate estreme) e sui rilievi dell’isola.

Video da “Village Imelda”, poco a nord di Baguio City


Hearthbreaking.. Let's pray and keep safe everyone.

Imelda Village, Baguio Cityctto

Pubblicato da Mga Balitang Pinas su Sabato 15 settembre 2018

DIGA AL LIMITE 

A causa delle piogge eccessive cadute nelle ultime 48 ore la diga di San Roque a Pangasinan sarà parzialmente aperta per riversare le ingenti quantità di acqua in eccesso al fine di evitare una catastrofe. Una piena decisamente violenta è attesa nelle prossime ore tra San Roque, San Manuel, San Nicolas, Tayus, Santa Maria, Villasis, Alcala, Rosales, Bayambang, Lasso


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Esplosione sul Krakatoa : improvvisa eruzione oggi 25 settembre – VIDEO

Mar Ionio : moderata scossa di terremoto a largo della Calabria – 25 settembre 2018

Meteo Protezione Civile domani: tempo stabile e clima fresco

PREVISIONI METEO: la lunga marcia verso l’autunno
URAGANI e TORNADO: la natura che spaventa e dà spettacolo…