Ultim’ora : spettacolare scia luminosa nei cieli italiani, bolide avvistato da migliaia di persone

Spettacolare scia luminosa avvistata in cielo. È stato un bolide!

Ci sono giunte numerose segnalazioni negli ultimi minuti riguardo una luminosa scia nei cieli italiani nella serata di oggi, 20 settembre 2018. Il fenomeno è stato avvistato esattamente tra le 21.36 e le 21.38. 

Una grossa scia luminosa durata alcuni secondi è stata ben avvistata, dai più fortunati che si trovavano all’aperto, muoversi in cielo da est verso ovest su gran parte d’Italia. Migliaia le segnalazioni giunte dalla Sardegna, Lazio, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria e Campania. Stando alle ultime segnalazioni è stato avvertito chiaramente anche un forte boato in Sardegna, dove il meteoroide è definitivamente esploso.
Una vera e propria palla infuocata molto simile a quella osservata nel mese di agosto (VEDI QUI).

Di cosa si è trattato?

Ovviamente si è trattato di un bolide, ovvero un frammento roccioso (meteoroide) giunto dallo spazio ed entrato in contatto con la nostra atmosfera. Sicuramente si è trattato di un frammento roccioso piuttosto grosso che è riuscito ad arrivare sino a quote relativamente basse ma che ovviamente a causa dell’attrito e dell’eccessivo surriscaldamento si è dissolto in pochi secondi, riuscendo comunque a generare una splendida scia infuocata.

Un bolide – foto di repertorio

COSA SONO I METEOROIDI

Un meteoroide è un frammento roccioso o metallico relativamente piccolo (piccolo asteroide), la cui dimensione varia da quella di un granello di sabbia sino a quelle di enormi massi, anche con 100 metri di diametro. La Terra viene colpita ogni anno da centinaia di meteoroidi, ma raramente questi sono così grossi da causare anche boati ben udibili al suolo. L’ultimo famoso boato fu causato dal meteorite caduto in Russia nel 2013, dopodichè si sono osservati semplici bolidi luminosi senza particolari conseguenze. 
 Quando entrano nell’atmosfera i meteoroidi si riscaldano fino ad emettere luce, formando così una scia luminosa che prende il nome di meteora, bolide o stella cadente. A causa dell’eccessivo surriscaldamento il meteoroide esplode e si vaporizza parzialmente e in molti casi totalmente. Ciò che resta del meteoroide dopo aver attraversato i vari strati dell’atmosfera prende il nome di meteorite (quindi ciò che effettivamente cade al suolo).

 

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Venti fortissimi al Nord, in Lombardia: centinaia di interventi, due donne ferite

Iran : alluvione devastante travolge la città di Shiraz [VIDEO]

Brasile : ecco il ciclone Iba, rarissimo sistema tropicale dell’Atlantico meridionale

MODELLO EUROPEO: in marcia verso un episodio di tempo PERTURBATO nei primi giorni di aprile