Pisa, incendio sul monte Serra : fiamme senza freni. “Scenario apocalittico”

Grave disastro ambientale in atto nel pisano. In fiamme oltre 600 ettari di boschi. Evacuate 700 persone.

L’incendio doloso esploso nella serata di lunedi 24 settembre continua a dar pesanti problemi nel pisano dove continua a soffiare un sostenuto vento di grecale che alimenta senza sosta le fiamme. Il fronte dell’incendio è davvero vasto e ha ricoperto buona parte del monte Serra dando vita ad uno scenario a dir poco apocalittico, come confermato dagli abitanti del luogo.

Le prime stime parlano di almeno 600 ettari di boschi andati in fumo, un vero e proprio disastro ambientale per la Toscana :  “Abbiamo ritenuto di aprire un fascicolo che configuri l’ipotesi di reato di incendio doloso sulla base di alcuni indizi che ora dovranno essere confermati eventualmente dal lavoro investigativo: primo fra tutti il fatto che le fiamme si siano sviluppate di notte e in una serata sostanzialmente molto fresca”. E’ quanto ha dichiarato il procuratore di Pisa Alessandro Crini. 

se non vedi il video, clicca qui >>

Sono almeno 700 le persone evacuate tra i centri abitati di Calci e Vicopisano : la situazione più critica è nelle frazioni di Montemagno, Fontana DIana, Nicosia, Crespignana, Torre e San Lorenzo. Fino a domani pomeriggio gli evacuati non potranno far ritorno a casa per via del denso fumo che sovrasta tutta la zona e anche per permettere ai vigili del fuoco di lavorare con tranquillità, cosa non affatto semplice col vento che alimenta le fiamme senza un attimo di tregua. 

Tre i punti di accoglienza attivati per accogliere le persone: la palestra della parrocchia di Calci, il circolo ricreativo di Campo e la palestra di Vicopisano. Chiuse intanto le scuole di Calci e Vicopisano. A Cascina, invece, il primo cittadino Susanna Ceccardi ha disposto la chiusura solo della scuola di Zambra che è la zona confinante con l’isolato di Caprona dove l’incendio si è spinto dalle prime ore di questa mattina.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK