Ciclone Zorbas colpisce duramente la Grecia: alluvioni, frane e dispersi

Il ciclone mediterraneo Zorbas, formatosi nei giorni scorsi nel Mar Ionio, responsabile di intense mareggiate anche sulle coste ioniche della Sicilia, ha raggiunto come da previsione la Grecia fra ieri e oggi, determinando condizioni di forte maltempo sull’area ellenica, in particolar modo sul Peloponneso.

La struttura depressionaria è giunta in prossimità della Grecia con le caratteristiche di un TLC, ovvero un Tropical Like Cyclone. Si tratta di una “struttura” degna dei violenti sistemi tropicali, come abbiamo spiegato ampiamente in questo precedente articolo, caratterizzata dalla presenza di un warm core (cuore caldo al centro del ciclone) e venti naturalmente a rotazione ciclonica (ben definita alle varie quote) particolarmente intensi, oltre i 100 km/h. Il ciclone Zorbas, proprio nella giornata di Sabato, potrebbe aver raggiunto lo stadio di uragano mediterraneo (Medicane), seppur per un breve lasso di tempo, ovvero lo stadio più intenso dopo quello di “tempesta tropicale”, contraddistinto dalla presenza di venti medi superiori ai 118 km/h attorno all’occhio del ciclone. 

Nella mattinata odierna il ciclone (ormai abbandonando le caratteristiche di TLC ma risultando ancora una perturbazione intensa) si è portato col suo profondo minimo barico sull’Egeo, colpendo in particolar modo la Grecia orientale. Tessalia , Attica, Eubea hanno fatto i conti con forti piogge e ingenti allagamenti nelle ultime ore, mentre sul Peloponneso la situazione è andata migliorando. Danni anche per i venti fortissimi e per le mareggiate che hanno danneggiato pesantemente ampi tratti di litorale. 

Dall’isola di Eubea arriva questo impressionante filmato che mostra estese inondazioni e strade trasformate in fiumi di acqua e fango. 

Sempre nella regione dell’Eubea, nei pressi di Mantoudi, sul Mar Egeo, si sono verificate oggi frane e smottamenti importanti, come mostrano queste immagini. 

Duramente colpita anche l’area di Atene, con oltre 150 millimetri di pioggia caduta e numerosi disagi. 

Al momento si registrano 4 dispersi ma le notizie sono ancora frammentarie. Si teme ci possano essere vittime in quanto molte località sono state colpite come detto da inondazioni e frane. Ulteriori aggiornamenti potranno essere forniti nelle prossime ore.

 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Meteo : domani vortice ciclonico sul nord Africa. Forti piogge e venti intensi su Sardegna e Sicilia

Meteo Protezione Civile domani: instabilità al Sud, temporali sulla Sicilia

Festa in Puglia per la donna più longeva d’Italia: compie 116 anni Maria Giuseppa Robucci

MODELLO EUROPEO. nuovo rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, la primavera ritorna prepotente