Terremoto Catania, aggiornamenti : tremano Sicilia e Calabria, notevole scuotimento del suolo (MAPPA)

Trema la Sicilia, forte scossa di terremoto nel cuore della notte. Superato il sesto grado della scala Mercalli.

Una forte scossa di terremoto ha colpito l’entroterra catanese, poco a sud dell’Etna, nel cuore della notte di oggi 6 ottobre 2018. Il terremoto è stato di magnitudo 4.8 sulla scala richter con ipocentro fissato a 8 km di profondità risultando piuttosto superficiale, mentre l’epicentro è stato individuato nella zona di Santa Maria di Licodia, Paternò e Biancavilla.

La scossa di terremoto ha causato danni nell’area epicentrale (VEDI QUI) ed è stata avvertita su gran parte della Sicilia. Tanta paura nel catanese e anche a Catania città, distante circa 20 km dall’epicentro. La popolazione si è riversata per strada in via precauzionale.

Come si evince dalla “shakemap” dell’INGV (ovvero la mappa dello scuotimento del suolo) il terremoto è stato avvertito su tutta la Sicilia e sulla Calabria meridionale. Lo scuotimento è stato decisamente notevole sul versante meridionale dell’Etna e nell’entroterra catanese dove è stato superato il sesto grado della scala mercalli (la zona colorata in giallo). La gradazione è veritiera in quanto teoricamente la presenza di danni lievi corrisponde esattamente al 6° della scala mercalli.
A Catania il sisma è giunto con il 5° della scala mercalli, non causando alcun danno. Ecco la mappa dell’epicentro, con possibilità di zoom :

Dal momento che leggiamo di presunti messaggi di allerta della protezione civile, vi assicuriamo che sono tutte notizie false : è impossibile prevedere nuove scosse di terremoto di forte entità.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

Polo nord : l’artico raggiunge la massima estensione invernale. Estensione però sotto la media

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia