Terremoto in Indonesia : inghiottita una città dalla liquefazione del suolo [VIDEO]

Catastrofe in Indonesia dopo il terremoto di fine settembre. Quasi 2000 morti, c’è anche la liquefazione del suolo.

Le immagini che continuano ad arrivare dall’Indonesia sono davvero spaventose e descrivono una situazione che a primo impatto sembrerebbe provenire da un film di fantascienza ma che invece corrisponde alla realtà. Ricordiamo che il 28 settembre si è verificato un violento terremoto di magnitudo 7.6 sulla scala richter con epicentro sull’isola di Sulawesi.

Il terremoto aveva scatenato anche uno tsunami sulle coste centro-occidentali dell’isola, in particolare nella zona di Palu, dove gran parte del centro abitato costiero è stato letteralmente devastato dall’onda anomala. A distanza di quasi due settimane prosegue la conta delle vittime e la ricerca dei dispersi : al momento sono 1944 le vittime confermate sia del terremoto che dello tsunami, ma sono ancora migliaia e migliaia le persone che mancano all’appello. 
Purtroppo le possibilità di ritrovare vive queste persone sono quasi nulle e stando a quanto confermato dalle agenzie locali le ricerche dei dispersi potrebbe interrompersi a breve. Le vittime quindi potrebbero facilmente superare le 5000 unità.

La liquefazione del suolo vista dal satellite su Petobo, se non vedi clicca qui >>

NON SOLO TERREMOTO E TSUNAMI, ecco la liquefazione del suolo

Come se non bastasse la catastrofe è stata amplificata ulteriormente da un fenomeno davvero distruttivo, imprevedibile ed immediato : stiamo parlando della liquefazione del suolo. Si tratta di un fenomeno legato ai forti terremoti che consiste nella risalita di acqua dal sottosuolo verso la superficie.
In pratica durante un forte terremoto il sottosuolo viene sottoposto a forti sollecitazioni e ciò provoca un aumento delle pressioni interstiziali fino ad eguagliare la tensione soprastante. In quel preciso momento viene annullata la resistenza ed il terreno si comporta come un fluido provocando l’immediata risalita verso la superficie di acqua e fango. 


In parole povere il terreno tende a liquefarsi, divenendo molle e a tratti liquido (in maniera simile alle sabbie mobili). Di conseguenza tutto ciò che è situato sopra il terreno tende a crollare o a sprofondare nel sottosuolo, esattamente come accaduto nella città di Petobo situata nell’area centrale di Sulawesi. La città è stata totalmente devastata dalla liquefazione del suolo e per larghi tratti è sprofondata nel sottosuolo. Davvero impressionanti le immagini sia del satellite che dal centro cittadino indonesiano durante il vero e proprio cataclisma.

 

 


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: maltempo e neve in pianura in arrivo al Nord

Castelluccio di Norcia innevata : foto suggestive

Nuova perturbazione in arrivo: neve al Nord Mercoledì 19

Influenza: qualche consiglio su come evitare spiacevoli sorprese
Meteo a 15 giorni: tempo instabile, poi FREDDO?