Previsioni Meteo : arrivano le grandi piogge su tante regioni. Scirocco tempestoso da domani

Si risveglia l’Atlantico! Forti ed estese piogge in arrivo, tanta neve sulle Alpi. Occhio al vento tempestoso al centro-sud.

Previsioni meteo / L’Autunno pare davvero intenzionato ad aprire le danze dopo una prima parte decisamente deludente specie per il nord Italia, dove le piogge sono spesso mancate a causa di un campo anticiclone fin troppo insistente su buona parte dell’Europa centro-occidentale, il quale impediva l’ingresso delle piovose perturbazioni atlantiche.

Ora la situazione è davvero destinata a sbloccarsi a seguito di un totale stravolgimento delle figure bariche sullo scacchiere europeo : l’anticiclone abbandonerà totalmente l’Europa centro-occidentale e si porterà ad est dell’Italia, esattamente sui Balcani, mentre tra Spagna, Francia e Italia verranno a svilupparsi nei prossimi giorni una serie di perturbazioni decisamente estese e intense. Queste perturbazioni saranno alimentate da importanti masse d’aria fredda di origine artica che dalla Groenlandia sin fionderanno entro le prime ore di sabato sin sul Mediterraneo occidentale e il Marocco.

DA DOMANI INIZIA IL PEGGIORAMENTO

Già quest’oggi stiamo osservando qualche nube in più al centro-nord, ma le piogge sono ancora assenti. Il vero peggioramento giungerà da domani quando l’aria fredda menzionata poc’anzi si getterà sul Mediterraneo occidentale dando vita ad un vortice di bassa pressione molto esteso e instabile che pian piano si muoverà verso l’Italia. Sul bordo orientale di questo “ciclone extra-tropicale” si attiverà un potente flusso mite di ostro e scirocco che sferzerà gran parte della nostra penisola : queste miti e intense correnti colpiranno principalmente il centro-sud ma la loro destinazione finale sarà il nord dove entreranno in contrasto con l’aria più fredda del vortice di bassa pressione, scatenando di conseguenza piogge estese e anche nubifragi.

SABATO 27 – forti piogge in arrivo al nord-ovest, specie tra pomeriggio e sera. Possibili forti temporali stazionari sulla Liguria centro-orientale. Piogge persistenti in arrivo su Veneto settentrionale e Friuli Venezia Giulia (specie a ridosso dei rilievi). Dalla sera un po’ di piogge anche su Toscana, Emilia Romagna e Sardegna, altrove cieli poco nuvolosi. Venti in netto rinforzo dai quadranti meridionali sul mar Tirreno e le isole Maggiori.

DOMENICA 28 – Forte maltempo sul nord-est, specie su Veneto settentrionale, Trentino e Friuli Venezia Giulia (rischio nubifragi). Maltempo con piogge e temporali in spostamento al centro-sud, specie sul versante tirrenico. Fenomeni più deboli e disorganizzati sul lato adriatico. Forti nevicate sulle Alpi oltre i 1800/2000 metri di quota. Scirocco intenso su tutto il centro-sud, in particolare su Sicilia, Calabria, Puglia e medio Adriatico. 

LUNEDì 29 – Altro fronte perturbato proveniente da ovest : il vortice di bassa pressione si avvicinerà ulteriormente all’Italia e attiverà nuovi forti temporali che colpiranno Liguria, Piemonte, Toscana, Lazio, Umbria, Sardegna, Veneto, Friuli VG, Trentino Alto Adige e Lombardia. Possibilità di piogge molto intense con accumuli localmente superiori ai 200 mm nel corso della giornata. Maltempo anche sulle altre regioni italiane ma in maniera meno marcata. Forti nevicate sulle Alpi occidentali oltre i 1600/1800 metri, su quelle orientali oltre 2000 metri di quota.
Venti tempestosi di scirocco su tutto l’Adriatico (attesa acqua alta a Venezia) e il centro-sud. Raffiche oltre i 100 km/h in Sicilia, Calabria, Puglia meridionale, Marche e Romagna. Venti di libeccio estremi in Liguria, con raffiche oltre i 110 km/h.


ACCUMULI DI PIOGGIA IMPORTANTI

Durante i giorni appena descritti (tra 27 e 29 ottobre), quindi tralasciando le altre perturbazioni che giungeranno a fine mese e inizio novembre, potrebbero precipitare oltre 300/400 mm di pioggia sui settori pedemontani di Veneto e Friuli Venezia Giulia. Valori invece tra i 200 e i 300 mm su Liguria e Lombardia settentrionale, mentre sulle restanti aree del nord e del lato tirrenico si prospettano accumuli di pioggia abbondanti tra i 50 e i 150 mm. Accumuli più scarsi sul lato adriatico tra basso Veneto e Puglia.
Insomma si prospetta un lungo periodo carico di pioggia che potrebbe protrarsi anche nella prima decade di novembre, comportando notevoli rischi a livello idro-geologico ( nei prossimi giorni le allerte della protezione civile saranno maggiormente dettagliate).

se non vedi il video, clicca qui >>>

FINE OTTOBRE AD ALTO RISCHIO MALTEMPO

Nei giorni di martedì 30 e mercoledì 31 la situazione potrebbe restare pressocchè invariata : nuovi vasti temporali potrebbero coinvolgere nuovamente le regioni del nord e del versante tirrenico, approfittando dell’anticiclone immobilizzato sui Balcani che agirebbe da “blocco”, ovvero impedirebbe rapidi movimenti delle perturbazioni e di conseguenza dei temporali. In questo caso assisteremmo a nuovi temporali e piogge a carattere di nubifragio e di persistenza (su regioni come Liguria, Piemonte, Toscana, Lazio, Sardegna e sul Triveneto).

LEGGI LA TENDENZA METEO PER NOVEMBRE , CLICCA QUI >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile oggi: instabilità diffusa al centro-sud

Meteo Italia oggi: inizia una lunga e intensa fase di maltempo

Previsioni Meteo : irruzione artica e ciclone nel Mediterraneo, settimana tempestosa in arrivo!

La nevicata del 3-5 gennaio del 1954 in Valpadana
MERCOLEDI 23 gennaio: NEVE al NORD: aggiornamento