Catastrofici incendi in California: 31 morti e oltre 200 dispersi

Come vi abbiamo raccontato ampiamente nei nostri ultimi articoli, nei giorni scorsi si è scatenato un inferno di fuoco in California, con vastissimi incendi che hanno provocato danni enormi e numerose vittime. 

Il bilancio è purtroppo peggiorato nel corso delle ultime ore: si registrano infatti 31 morti, oltre 200 dispersi e numerosi feriti. Completamente devastata la cittadina di Paradise, nel nord della California, poco più su della capitale Sacramento, completamente cancellata dalla furia del fuoco. Il 90% delle abitazioni è stato distrutto dagli incendi più devastanti che lo Stato americano ricordi negli ultimi anni e almeno 23 delle 31 vittime sono state ritrovate qui nei dintorni.

Le fiamme sono state contenute al momento solo al 25%. Dopo giorni rallenta l’avanzata dei roghi, ma il loro pieno contenimento non sarebbe prevedibile a breve. In tutto attualmente sono sei gli incendi, tre dei quali considerati di maggiore entità. Si tratta di uno degli episodi più severi e drammatici della storia californiana. Oltre 3000 le persone sfollate. 

Le fiamme hanno raggiunto anche la famosa Malibù e invaso le zone abitate dalle star e dai vip, costretti alla fuga. In un post, che in poche ore ha superato i 340mila «mi piace», l’attore Gerard Butler racconta e mostra cosa rimane della sua casa: «Ci sono tornato dopo l’evacuazione. È un momento straziante per tutta la California» e poi aggiunge il ringraziamento al «coraggio, allo spirito e al sacrificio dei vigili del fuoco. Sostenete questi uomini e queste donne coraggiosi» conclude l’attore.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK