Salute, OMS: nel 2020 la depressione sarà tra le patologie più invalidanti

Salute – Secondo l’OMS, entro il 2020, la depressione sarà tra le patologie più invalidanti.

Salute – Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), entro il 2020 la depressione sarà la seconda malattia più invalidante al mondo dopo le patologie cardiovascolari.

Che cos’è la depressione? La depressione è caratterizzata da un abbassamento del tono dell’umore, da un senso di dolorosa tristezza e da difficoltà del pensiero e della reattività psicofisica. La depressione è una vera e propria malattia della psiche che si manifesta con uno stato di sofferenza emotiva, sensi di colpa e scarsa stima di sé. Chi è affetto da depressione ha una ridotta quantità di energia psichica a disposizione e proprio per questo non riesce da solo a superare questa condizione di sofferenza psichica. La depressione si distingue da questi stati emotivi momentanei perché è uno stato di tristezza e desolazione che si protrae a lungo nel tempo. Sfinendo  e privando totalmente di energie psichiche e fisiche chi ne è affetto.

Spesso gravemente sottovalutata da amici e parenti la depressione risulta tra le patologie più invalidanti. Attualmente, in Italia, soffrono di depressione circa 2,8 milioni di persone: donne e disoccupati sono le persone più a rischio. Gli affetti da tale patologia aumentano costantemente ed è per questo l’OMS lancia un grido di allarme. Tuttavia è importante sapere che: se ci rivolge a medici competenti, con le adeguate terapie, la depressione può essere curata. 

Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK