Campania : maltempo a Salerno, enorme tromba marina (tornado) davanti alla città [VIDEO]

Giornata di forte maltempo per il sud Italia, dove sono stati osservati ben 3 tornado nell’arco di poche ore, su tre differenti aree : il primo nel crotonese dopo le 08.00, il secondo nel Salento alle 10.30 e il terzo nel pomeriggio attorno alle 15.00 nel salernitano. Questa forte instabilità è stata prodotta dalla risalita di aria piuttosto mite dal nord Africa su tutto il Meridione, aria che è poi entrata in contrasto con quella fredda che giace sul centro-nord Italia.

Davvero impressionanti le immagini che arrivano dalla Campania, dove un temporale sviluppatosi in mare, in direzione di Salerno, ha dato vita ad una tromba marina tornadica di chiara natura mesociclonica : ovvero si è formato un vero e proprio tornado in acqua che ha colpito il porto della città.

La tromba marina ha raggiunto dimensioni ragguardevoli tali da permetterne la visione completa anche da diversi chilometri di distanza. Il fenomeno vorticoso si è eretto a poche decine di metri da Salerno creando uno scenario impressionante, quasi apocalittico. 

se non vedi il video clicca qui >>

Un nuovo video impressionante mostra il tornado muoversi rapidamente verso la costa di Salerno, proprio in direzione del porto cittadino. Vengono segnalati danni al porto, alcuni container sono precipitati in mare. Fortunatamente il tornado si è rapidamente dissolto poco dopo aver toccato il porto di Salerno, non causano feriti o vittime o altri danni importanti.

Pubblicato da Paola Sabatino su Martedì 20 novembre 2018

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ultimi rovesci all’estremo Sud

Ciclone Idai, è una catastrofe in Africa : almeno 1000 vittime. Inondazioni su vasta scala

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 21 marzo 2019 (ultimi terremoti, orario)

PREVISIONI METEO: prosegue il trend AVARO di pioggia per il nord, più instabile al sud

Meteo a 15 giorni: segnali di cambiamento nei primi giorni di aprile