Meteo : domani nuova perturbazione verso l’Italia con piogge e locali nevicate – Previsioni

Si sta concludendo una giornata sicuramente estrema dal punto di vista meteorologico : la perturbazione che ha attraversato la nostra penisola da nord a sud ha determinato sia gran freddo e nevicate a bassa quota al nord e contemporaneamente temporali e fenomeni estremi sulle regioni del sud. In particolare si registrano ben 3 tornado : uno in Salento, uno in Calabria e l’altro a Salerno. Questa “abbondanza” di tornado è stata scaturita dall’arrivo di correnti di scirocco molto umide e miti, provenienti dal nord Africa, che interagendo con l’aria fredda artica presente sul centro-nord Italia ha scatenato intensi contrasti e moti convettivi.

Ora il maltempo continua ad interessare parte del sud, Veneto, Emilia orientale, Lazio meridionale e Molise ma la tendenza è di un graduale miglioramento del tempo nel corso della tarda sera e della notte. 
Tuttavia nel frattempo si avvicinerà una nuova perturbazione proveniente dall’Atlantico che fortunatamente risulterà molto più debole rispetto a quella occorsa oggi. Il nuovo fronte perturbato giungerà in Italia nel corso di domani 21 novembre 2018 :

se non vedi clicca qui >>

Ci aspettiamo nuove piogge deboli o moderate su Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Lazio e Campania e localmente anche in Sardegna. Insomma saranno generalmente le regioni tirreniche e del nord-ovest a risentire maggiormente di questa perturbazione. Data la presenza di aria piuttosto fredda al nord, la neve scenderà oltre i 400-500 metri di quota su Valle d’Aosta e Piemonte, oltre i 700-800 metri su Liguria e Lombardia. Tempo più stabile al nord-est e sul lato adriatico/ionico. Clima che si mantiene mite al centro-sud.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Siccità estrema al nord : si svuota il Lago Maggiore. Po in secca

Frasi e aforismi per la Festa del Papà: trova il pensiero più bello per fare gli auguri

Emirati Arabi : un “buco” nelle nubi, video della “Hole Punch Cloud”

Calo delle temperature al nord, instabilità residua al sud, poi l’anticiclone