Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 26 novembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

Terremoto in tempo reale, INGV / Improvvisa sequenza sismica nell’aquilano settentrionale : rilevate e avvertite ben 17 lievi scosse di terremoto. Da segnalare anche deboli scosse nel modenese e  nel messinese. Altrove nulla da segnalare al momento.

Di seguito troverete l’elenco con tutte le scosse registrate in Italia oggi 26 Novembre 2018 con magnitudo superiore al 2.0 della scala richter (secondo lo schema “orario, epicentro e magnitudo”). In caso di eventi rilevanti o ben avvertiti ci saranno focus cliccabili con maggiori informazioni. Non saranno inserite le scosse strumentali, con magnitudo inferiore al 2.0 della scala richter, a meno di eventi estremamente superficiali e quindi avvertiti dalla popolazione. 

*** IL RIEPILOGO DI IERI è DISPONIBILE QUI ***

TERREMOTO ORARIO , COMUNE DELL’EPICENTRO E MAGNITUDO

– ore 22.42 (BARETE, AQ) – M2.1
– ore 00.44 (PIZZOLI, AQ) – M2.6
– ore 01.38 (PIZZOLI, AQ) – M2.9
– ore 01.41 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.0
– ore 01.47 (MONTEREALE, AQ) – M2.1
– ore 02.25 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.1
– ore 02.53 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.3
– ore 02.55 (SICILIA — costa messinese Milazzo) – M2.6
– ore 03.05 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.1
– ore 03.24 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.2
– ore 04.03 (PIZZOLI, AQ) – M2.2
– ore 04.03 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.0
– ore 04.04 (MONTEREALE, AQ) – M2.4
– ore 04.28 (PIZZOLI, AQ) – M2.1
– ore 04.42 (MONTEREALE, AQ) – M2.1
– ore 04.43 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.1
– ore 05.35 (CAPITIGNANO, AQ) – M2.1
– ore 06.42 (EMILIA — PAVULLO NEL FRIGNANO, MO) – M2.0
– ore 13.28 (SICILIA — PATERNò, CT) – M2.0
– ore 20.20 (UMBRIA — CASCIA, PG) – M2.9

(ultimo aggiornamento ore 23.59)

SCOPERTA DELL’INGV : il magma sotto l’Appennino la causa di forti terremoti? LEGGI QUI >>>

 


IL MONITORAGGIO DEL 27 NOVEMBRE PROSEGUIRà QUI :

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 27 novembre 2018 (ultimi terremoti, orario)

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK