Meteo : venti forti al sud, gran gelo al nord per le “inversioni” ed “effetto albedo”

La perturbazione che negli ultimi giorni ha portato un po’ di maltempo e nevicate a tratti anche in pianura (vedi Emilia Romagna) sta ora abbandonando la nostra penisola lasciando alle sue spalle cieli generalmente sereni e aria più fredda e secca. Le ultime note di instabilità stanno interessando il sud Italia in queste ore : i cieli si presentano nuvolosi e soffia un sostenuto vento di tramontana che fa percepire temperature piuttosto basse, tipicamente invernali.

Sul resto d’Italia troviamo cieli generalmente sereni ad eccezione della pianura Padana centro-occidentale dove si è sviluppato un tappeto di nebbie.

Queste nebbie si sono formate a seguito della forte inversione termica della notte dopo l’allontanamento della perturbazione e l’arrivo di aria più stabile con relativa calma di vento. L’aria nei bassi strati si è rapidamente raffreddata favorendo la condensazione dell’umidità qui presente e la formazione delle nebbie. L’inversione termica nel corso della notte è stata decisamente attiva sulla pianura Padana, complice anche la presenza di diverse aree innevate (specie in Emilia Romagna) che hanno permesso una perdita di calore ancor più accentuata : questo perchè su un suolo innevato è proprio la neve ad assumere il ruolo di “suolo” e quindi è lo strato nevoso (che già si trova a 0°C) a perdere ulteriormente calore durante la notte. Un terreno non innevato, invece, perde meno calore proprio perchè può avere, per esempio, una temperatura di partenza di +2, +3 o +5°C. 
Ecco spiegate le temperature molto basse registrate quest’oggi in Emilia Romagna, anche in pianura tra parmense e bolognese/forlivese : la colonnina di mercurio si è portata sin verso i -5/-6°C mentre in altre zone del nord registriamo minime tra i -1 e i -4°C.

Modena innevata all’alba – temperatura di -6°C
Foto di Riccardo Eboli

COL SOLE ANCHE L’EFFETTO ALBEDO

Nelle zone innevate la colonnina di mercurio farà una gran fatica a salire verso l’alto nel corso della giornata odierna, nonostante il soleggiamento diffuso : tutto questo a causa dell’effetto albedo. Ricordiamo che la neve riflette quasi totalmente la radiazione solare e di conseguenza la temperatura nei pressi del suolo sale con grande fatica. Proprio per questo motivo oggi il clima si presenterà particolarmente freddo sulle regioni del nord Italia anche durante le ore centrali. Addirittura in alcune locale molto innevate, anche in pianura emiliana, le temperature faranno fatica anche a superare lo zero.

Tempo via via più stabile…

L’alta pressione si sta momentaneamente rinforzando su tutta Italia e dunque ci aspettiamo un netto miglioramento del tempo anche sulle regioni del sud. Nel corso del pomeriggio i cieli diverranno sereni anche sul Meridione e i venti di tramontana inizieranno a perdere gradualmente intensità. Altrove cieli sereni.
In serata nuovo tracollo delle temperature al nord (sin sotto lo zero in molte città) mentre al centro-sud avremo temperature tra i 3 e i 9°C.



Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK