Meteo Protezione Civile domani: freddo e neve in arrivo su diverse regioni, ecco le zone interessate

Nella giornata di domani avremo l’avvicinamento di una massa d’aria di origine artica che apporterà un peggioramento atmosferico ed un primo calo delle temperature, in particolare sulle regioni adriatiche e al centro-sud. 

Ecco il bollettino meteo della Protezione Civile:

Leggi anche Meteo : in arrivo gelo e nevicate fino in pianura al centro-sud”

Previsioni meteo Mercoledì 2 Gennaio 2019

Precipitazioni: 
– sparse, prevalentemente nella seconda parte della giornata, con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale, sui versanti adriatici di Abruzzo, Molise e Puglia centro-settentrionale e sui settori tirrenici di Sicilia centro-orientale e Calabria meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, prevalentemente nella seconda parte della giornata, sui restanti settori di Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia settentrionale e su Marche centro-meridionali, Basilicata settentrionale e occidentale e Campania orientale, con quantitativi cumulati deboli. 
Nevicate: al di sopra dei 400-600 m sui settori più settentrionali di Lombardia e Alto Adige, con apporti al suolo deboli, al più moderati sui settori di confine; dal pomeriggio al di sopra dei 400-600 m su Marche, Abruzzo e Molise, in estensione dalla serata alla Puglia centro-settentrionale, con quota neve in contestuale calo fino ai 200-300 m e in ulteriore diminuzione fino al livello del mare nel corso della successiva notte, con apporti al suolo generalmente deboli, fino a moderati sui settori abruzzesi e molisani; nella seconda parte della giornata al di sopra dei 300-500 m sull’Appennino campano e lucano e successivamente su quello della Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime in aumento localmente sensibile su Piemonte meridionale e Lombardia occidentale, in calo localmente sensibile sulle regioni centrali adriatiche.
Venti: di burrasca dai quadranti settentrionali con rinforzi di burrasca forte sulla Liguria, sui rilievi appenninici settentrionali e sui settori alpini, con raffiche di Foehn nelle valli e pianure adiacenti e di Bora sul triestino; da forti a burrasca nord-occidentali sulla Sardegna; forti dai quadranti settentrionali, a partire dal tardo pomeriggio-sera, sulle regioni centro-meridionali peninsulari e sulla Sicilia, con raffiche di burrasca più frequenti sui settori adriatici e ionici peninsulari, sui rilievi appenninici e sui settori occidentali e meridionali della Sicilia.
Mari: agitato il Mare di Sardegna, fino a molto agitato al largo; molto mossi, tendenti ad agitati, il Canale di Sardegna, i settori ovest del Tirreno centro-meridionale, lo Stretto di Sicilia e l’Adriatico centrale; molto mossi i restanti mari.

 

 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Venti fortissimi al Nord, in Lombardia: centinaia di interventi, due donne ferite

Iran : alluvione devastante travolge la città di Shiraz [VIDEO]

Brasile : ecco il ciclone Iba, rarissimo sistema tropicale dell’Atlantico meridionale

MODELLO EUROPEO: in marcia verso un episodio di tempo PERTURBATO nei primi giorni di aprile