Freddo ancora più intenso domani e neve fino in pianura al centro-sud: il bollettino della Protezione Civile

Nella giornata di domani avremo l’apice di questa ondata di freddo di origine artica sull’Italia, con nevicate fino in pianura sulle regioni adriatiche e meridionali.

Ecco il bollettino della Protezione Civile:

Previsioni meteo Venerdì 4 Gennaio 2019

Precipitazioni: 
– sparse, anche a carattere di rovescio, sull’Abruzzo centro-meridionale e sui settori tirrenici della Sicilia centrale, con quantitativi cumulati moderati;
– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sui restanti settori settentrionali della Sicilia, sul resto dell’Abruzzo e su Marche, Umbria sud-orientale, settori orientali del Lazio e della Campania, Basilicata centro-settentrionale, Puglia e versanti ionici centro-settentrionali e tirrenici meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sull’Alto Adige con apporti al suolo deboli, al più moderati sui settori di confine; a tutte le quote su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, settori orientali di Umbria, Lazio e Campania, sulla Basilicata centro-settentrionale e sui versanti ionici della Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo abbondanti alle quote collinari e montuose dell’Abruzzo centro-meridionale, da deboli a moderati sulle restanti zone; occasionalmente e localmente possibili anche su coste e arcipelago campano, ove gli eventuali apporti al suolo saranno però di scarso rilievo; al di sopra dei 100-300 m, con sconfinamenti fino al livello del mare, sui settori settentrionali della Sicilia e settori tirrenici della Calabria meridionale, con apporti al suolo abbondanti alle quote collinari e montuose della Sicilia tirrenica centrale, da deboli a moderati altrove.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime generalmente basse, fino a molto basse a quote di valle e pianura sulle regioni settentrionali e sulle zone interne del Centro e alle quote collinari del Sud; diffuse gelate notturne e mattutine nelle zone interessate dalle nevicate, persistenti anche durante il ciclo diurno alle quote collinari e montuose.
Venti: inizialmente da forti a burrasca settentrionali sui settori adriatici e ionici meridionali, in attenuazione; forti settentrionali sulle restanti regioni centro-meridionali peninsulari e Sicilia, in attenuazione.
Mari: da molto mossi ad agitati i bacini centro-meridionali.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK