Gelo e neve su Amatrice e vicine zone terremotate. Situazione difficile ma non si fa nulla di concreto.

Gelo e neve sulle aree terremotate. Amatrice isolata dopo le nevicate degli ultimi giorni. 

L’ondata di gelo e neve che ha interessato negli ultimi giorni il centro-sud ha portato nevicate abbondanti nelle zone terremotate al confine fra Marche, Abruzzo e Lazio. 

La neve ha colpito pesantemente la zona di Amatrice, Accumuli e frazioni vicine, complicando ulteriormente la situazione in cui si trova la popolazione che da oltre due anni e mezzo vive nelle “casette” d’emergenza, che dovevano essere in realtà soluzioni solo temporanee. 

Alcune strutture hanno registrato dei danni in seguito alla grande quantità di neve caduta e le temperature gelide dell’ultimo periodo stanno mettendo a dura prova tutte quelle persone che continuano a vivere nei villaggetti di Soluzioni Abitative d’Emergenza (Sae), in particolar modo gli anziani. 

Il problema più grande sarebbe quello di una eventuale assenza di energia elettrica, visto che le caldaie presenti nei moduli sono alimentate elettricamente.  Questa è una grande fonte di angoscia per gli abitanti delle frazioni, che temono il peggio in questa condizione già difficile. Se mancasse l’energia elettrica infatti, il disagio sarebbe totale.

Insorge così la rabbia dei terremotati, che si sentono ancora una volta abbandonati dalla società e dallo stato. Alcuni provano a sfogarsi sui social e su Facebook, vista la scarsa visibilità al problema data dalle tv nazionali. 

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK