Meteo Inverno: freddo e neve, e se il meglio dovesse ancora venire?

Meteo Inverno – In questo articolo andremo ad effettuare un aggiornamento della tendenza invernale pubblicata sul nostro portale all’inizio della stagione fredda.

Secondo gli ultimi avvicendamenti atmosferici e stratosferici ci sentiamo di confermare l’analisi fatta ad inizio stagione. Secondo tale analisi avevamo ritenuto che: “…il quadro barico europeo potrà essere caratterizzato da anomalie di temperatura negative sul NordEst Europa ,sulla Norvegia, sul Mediterraneo centro occidentale (Italia centro-settentrionale compresa), positive lungo le coste atlantiche (Europa sud-occidentale in particolare). L’anticiclone delle Azzorre risulterà spesso elevato lungo i meridiani con tendenza ad addossarsi al continente europeo soprattutto nella prima parte stagionale, meno nella seconda parte. Riteniamo che avremo un Vortice Polare (VP ) mediamente debole tipico delle annate con AO e NAO negative. Soprattutto durante le mensilità di Gennaio e Febbraio. Tale quadro depone a favore di freddo e nevicate, infatti, riteniamo che vi saranno numerose discese di aria di origine principalmente artica o artica continentale (quindi anche molto fredde) e che queste andranno ad interessare principalmente la Germania, la Polonia, l’Austria, l’arco alpino, Francia orientale e a seguire l’Italia passando per la porta del Rodano o di Carcassonne. “

Oggi, grazie anche a dinamiche stratosferiche che hanno portato ad un MMW di tipo split, l’andamento stagionale sopra descritto appare decisamente più probabile. Oltre all’irruzione attesa a metà settimana, risulterà particolarmente importante tener d’occhio le dinamiche che avverranno in troposfera attorno al 20 Gennaio, queste saranno “figlie” del condizionamento che la stratosfera imporrà ai piani più bassi. Non si escludono eventi atmosferici intensi o molto intensi per l’Europa Centrale e il Mediterraneo. Febbraio, seppur ampiamente in anticipo, potrà seguire sulla falsa riga di ciò che avverrà nell’ultima decade di Gennaio, tuttavia, complice anche l’avanzamento stagionale, non sono da escludere eventi freddi di stampo tipicamente continentale. Seguiranno ulteriori ed importanti aggiornamenti.

Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Terremoto Toscana-Liguria : scossa moderata in tarda sera in Appennino, avvertita – dati INGV

Lago Michigan : spettacolo naturale in atto, un mosaico di ghiaccio riveste il lago

Meteo Protezione Civile domani: tempo generalmente stabile, ultimi rovesci all’estremo Sud

MODELLO EUROPEO: l’incognita della nuova perturbazione della prossima settimana