Allerta della Protezione Civile per venti forti da Nord a Sud, ecco le aree interessate

Una irruzione di aria fredda dal Nord-Europa provocherà una nuova fase di maltempo sull’Italia, con piogge, nevicate fino a bassa quota e venti forti. 

La Protezione Civile ha emesso un comunicato di allerta, che riportiamo di seguito:

Maltempo: venti forti fino a burrasca dal Sud al Nord
8 gennaio 2019

Il nostro Paese continua ad essere interessato da un flusso di correnti fredde in quota settentrionale che determinerà, dal pomeriggio di oggi, un moderato peggioramento al centro-sud ed un rinforzo di venti di favonio sull’area alpina ed occidentali sul Tirreno. Nella giornata di domani l’instabilità interesserà in particolare le regioni meridionali. 

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, martedì 8 gennaio, venti forti occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria centro-meridionale, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Dalla sera di oggi si prevedono inoltre venti forti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Piemonte, Emilia-Romagna e Lombardia.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, mercoledì 9 gennaio, allerta gialla in Abruzzo, sul settore costiero del Molise e sul versante Tirrenico della Calabria.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it). 

Maggiori informazioni sui nostri articoli di previsione a breve termine

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK