Austria e Baviera sommerse di neve e nei prossimi giorni previste nuove bufere

Continua l’emergenza neve al di là delle Alpi italiane: Austria e Baviera sono le aree più colpite, come vi abbiamo già raccontato ieri. 

Nelle ultime ore la situazione meteorologica ha visto in alcune zone una tregua, ma si tratta solo di una breve pausa: da domani fino a Giovedì infatti, nuove abbondanti precipitazioni a carattere nevoso interesseranno i settori austriaci e della Germania meridionale, rendendo probabilmente ancora più grave la condizione in cui si trovano molte località (soprattutto montuose) dei due paesi. 

In vista di queste nuove nevicate che potrebbero portare, in base alle previsioni, anche 80-100 centimetri di neve fresca in meno di 48 ore, nello stato federale della Stiria, nel sud-est dell’Austria, è stato proclamato il livello di allarme valanghe 5. 

In Austria risultano chiusi 450 impianti di risalita. Moltissimi impianti sciistici non sono operativi per la troppa neve e per l’elevato rischio valanghe. 

Voli cancellati a centinaia nei principali aeroporti di Innsbruck e Salisburgo

Situazione delicata come detto anche in Baviera, dove molte scuole saranno chiuse per tutta la settimana. Tanti disagi alla viabilità, con strade chiuse e ritardi e cancellazioni anche nella circolazione ferroviaria. La provincia di Miesbach è una delle zone più colpite: qui è stato diramato lo stato di emergenza.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK