Meteo : ecco l’irruzione artica, neve in pianura al nord! Maltempo e venti forti verso il centro-sud

Grado innevata

Tempo in sensibile peggioramento nel Mediterraneo a causa dell’ingresso di una vasta saccatura di aria artica che proprio ieri aveva attraversato la Francia dispensando nevicate fino in pianura (vedi qui Parigi). L’aria fredda sta scavando un vortice depressionario nel mar Ligure, il quale sta già causando precipitazioni piuttosto estese su Liguria e basso Piemonte, nevose sino a quote bassissime e anche in pianura. Nel frattempo un altro sistema nuvoloso (relativo alla perturbazione di ieri) ha attraversato il nord-est causando deboli nevicate fino in pianura.
Imbiancate le coste del Friuli Venezia Giulia e localmente anche le pianure del Veneto e dell’Emilia Romagna nel corso della notte!

Ora il tempo è in graduale miglioramento sul Triveneto, mentre sul nord-ovest la situazione è in netto peggioramento per l’arrivo della nuova perturbazione artica : la neve scenderà fino in pianura sul basso Piemonte e, dal pomeriggio, anche sull’Emilia centro-occidentale e Lombardia sud-orientale. Nevicate deboli o totalmente assenti su città come Torino e Milano e su tutti i settori più a nord. I fenomeni più intensi li ritroveremo in Liguria dove non escludiamo nevicate fin sulle coste tra Savona e Genova, grazie al deciso calo termico innescato dalla “tramontana scura”. 
La neve potrebbe raggiungere anche Bologna nel corso della giornata, mentre su gran parte della Romagna la quota neve salirà sin verso i 150/200 metri di altitudine.

Neve in atto nel Chianti, video di Bernando Ristori 

FORTE MALTEMPO IN ARRIVO AL CENTRO-SUD

L’irruzione artica si dirigerà rapidamente verso il Tirreno centrale dove darà vita ad un’intensa ciclogenesi con minimo di bassa pressione inferiore ai 980hpa : essa provocherà piogge diffuse e anche temporali su Sardegna, sulle regioni tirreniche dalla Toscana alla Campania, Umbria e Marche. Locali piovaschi potranno interessare anche Calabria e Sicilia, mentre su Basilicata, Puglia e Molise avremo una giornata nel complesso poco instabile e con pochissime precipitazioni.
I fenomeni più intensi li ritroveremo in Sardegna dove, complice l’aria molto fredda presente in alta quota, la neve scenderà sin verso i 300-400 metri sulle aree centro-orientali. Non escludiamo nevicate anche più in basso durante i fenomeni più intensi! 
Su gran parte del centro Italia la neve scenderà oltre i 100/200 metri in Toscana, oltre i 200 metri sulle Marche e oltre i 500-700 metri su Lazio, Umbria e Abruzzo.

VENTI FORTI

L’intensa depressione che si svilupperà tra pomeriggio e sera sul mar Tirreno innescherà intensi venti ciclonici su gran parte del centro-sud. Oggi saranno interessate principalmente Sardegna, Sicilia e il Tirreno settentrionale/mar Ligure dove soffieranno intense raffiche di tramontana e grecale, anche oltre i 70 km/h. 
Domani i venti forti coinvolgeranno gran parte del centro-sud!

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK