Meteo : vortice ciclonico oggi nel mar Ionio, ancora tanto maltempo e neve al centro-sud

Venti forti, pioggia, freddo e neve : questi sono gli elementi principali che possiamo osservare questa mattina sulle regioni del centro-sud. La depressione molto vasta e profonda formatasi ieri nel mar Tirreno si sta dirigendo nel mar Ionio, continuando sempre a roteare in senso antiorario su una buona fetta del Mediterraneo, tanto da coinvolgere gran parte del centro-sud Italia e la penisola balcanica.

Grazie all’ingresso di aria fredda artica all’interno del vortice di bassa pressione stiamo assistendo anche ad un graduale calo della quota neve : tra Puglia settentrionale, Molise, Abruzzo e Campania nevica sin verso i 600 metri di quota e localmente anche più in basso. In Basilicata è in atto una copiosa nevicata da ieri sera oltre i 700 metri di quota, riuscendo ad inglobare anche Potenza dove stamattina si registrano ben 32 cm di neve fresca. Instabile anche in Sicilia dove nevica sino in collina (generalmente nel palermitano).
Tutto sereno invece al nord dove le temperature nel corso della notte sono scese senza freni : l’inversione termica è stata molto marcata in virtù della copertura nevosa presente al suolo (segnatamente sul basso Piemonte e localmente in Emilia) e pertanto la colonnina di mercurio è riuscita a portarsi anche sotto i -10°C in diverse località pianeggianti. 
Tra le minime più basse spiccano : -15.0°C Sezzadio (AL), -14.0°C Nizza Monferrato (AT), -13.2°C Castell’Alfero (AT), -12.9°C San Damiano (AT), -12.3°C Mombaldone Bormida (AT). Tra le città principali troviamo Milano Malpensa a -7°C, Torino a -4°C e Bologna a -3°C.

GIORNATA DA PIENO INVERNO AL CENTRO-SUD

Il vortice di bassa pressione guasterà il tempo praticamente per tutta la giornata odierna sulle regioni del centro-sud, soprattutto sul Meridione. Avremo cieli spesso nuvolosi o coperti, piogge e tanta neve oltre i 600/700 metri di altitudine. In particolare i fenomeni potranno concentrarsi sulla Sicilia settentrionale, Puglia, Molise e Basilicata. in Abruzzo la neve potrebbe scendere sin verso i 300 m di quota. In serata non escludiamo fioccate su Molise e Puglia anche a 450/500 m.
I venti saranno intensi dai quadranti settentrionali sulle regioni centrali e in Sardegna e, dalla tarda mattina/pomeriggio, anche su gran parte del sud Italia.

Su tutto il nord, Toscana, Sardegna e Marche settentrionali i cieli si presenteranno sereni per tutta la giornata. Le temperature massime sono dunque attese in graduale aumento a differenza delle minime che continueranno a presentarsi molto basse e anche inferiori allo zero.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Viking Sky in avaria nel mare del Nord: impressionante video dalla nave

Ultim’ora: nave da crociera in avaria nelle acque norvegesi, a bordo 1.300 persone

Pacifico: l’isola di plastica è 16 volte più grande del previsto e continua a crescere

ANALISI MODELLI: occhi puntati sul RAFFREDDAMENTO della prossima settimana

Sabato 23 marzo 2019: oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Meteorologia