Meteo oggi : la settimana si apre col maltempo al centro-sud, migliora al nord. In settimana altra neve?

Una rapida perturbazione nord atlantica sta attraversando l’Italia dove sta regalando precipitazioni a tratti diffuse, specie al nord e sul versante tirrenico (maggiormente esposti alle umide e instabili correnti occidentali). Tra ieri sera e la notte è giunta anche la neve a quote molto basse al nord, soprattutto su Trentino, Veneto, Lombardia e Friuli. Stupenda la nevicata avvenuta su Trento ieri sera.

Nel corso della notte e alle prime ore del mattino residue nevicate sono proseguite sul Triveneto ma il tempo è in graduale miglioramento. La perturbazione, infatti, si sta spostando sul centro-sud dove troviamo una vasta copertura nuvolosa, rovesci e qualche temporale.
Nel corso della giornata di oggi, 28 gennaio 2019, ci aspettiamo piogge e acquazzoni sparsi su Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. Possibilità di piogge deboli e isolate anche su Basilicata, Calabria tirrenica, zone interne abruzzesi, Sicilia occidentale e Puglia settentrionale. Più asciutto sui settori adriatici tra Abruzzo, Molise e gran parte della Puglia, il versante ionico e anche al nord.

Le temperature si manterranno piuttosto basse al nord anche nei valori massimi, tanto che non andranno oltre i 5-7°C sulla pianura Padana centro-orientale, mentre sul nord-ovest avremo qualche grado in più a causa del Foehn in azione già dalla notte. 
Al centro-sud temperature senza dubbio più miti : le massime saranno comprese tra i 10 e i 15°C.

I venti saranno sostenuti dai quadranti occidentali e nord-occidentali su gran parte del centro-sud ma in maniera particolare in Sardegna dove avremo raffiche superiori ai 60-70 km/h. 

ALTRA PERTURBAZIONE IN SETTIMANA

Gli effetti dell’attuale fase perturbata si esauriranno già da domani quando le ultime piogge interesseranno il sud per poi lasciar spazio ad un rapido e momentaneo miglioramento del tempo. La situazione rimane molto vivace e infatti già mercoledì il tempo è destinato a guastarsi nuovamente a partire dal nord per effetto di una perturbazione artica proveniente dal nord Atlantico : molto probabile il ritorno della neve a quote molto basse al nord, anche in pianura tra Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto. Per una maggior precisione sulle quote neve e le zone più colpite vi rimandiamo all’aggiornamento definitivo che pubblicheremo domani.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK