Terni : scossa di terremoto in serata, avvertiti tremori e boati – dati INGV

Una scossa di terremoto di lieve entità è stata registrata oggi 31 gennaio 2019, esattamente alle 22.23, sull’Appennino centrale tra Umbria e Lazio.

Stando ai dati provenienti dall’INGV si è trattato di un debole sisma di magnitudo 2.6 sulla scala richter, con ipocentro fissato a circa 8 km di profondità. Epicentro localizzato esattamente nella zona di Stroncone, 5 km da Terni.

La scossa è stata percepita chiaramente nella zona epicentrale, con boati e tremori durati pochissimi istanti. Numerose le segnalazioni da Terni dove il sisma è stato percepito in maniera netta seppur per pochissimi istanti. Ovviamente non ci sono danni a cose o persone.
Segnalazioni anche da Stroncone, Nami, San Gemini, Marmore.

 

Ecco i centri abitati nel raggio di 20 km :


Comune Prov Dist Pop CumPop
Stroncone TR 2 4917 4917
Terni TR 5 111501 116418
Configni RI 10 633 117051
Narni TR 10 19785 136836
Colli sul Velino RI 12 533 137369
Cottanello RI 12 563 137932
Greccio RI 12 1558 139490
Labro RI 13 374 139864
Arrone TR 13 2763 142627
San Gemini TR 14 5018 147645
Calvi dell’Umbria TR 14 1856 149501
Vacone RI 14 256 149757
Montefranco TR 14 1276 151033
Montasola RI 15 395 151428
Contigliano RI 15 3783 155211
Morro Reatino RI 16 373 155584
Otricoli TR 17 1869 157453
Montebuono RI 17 883 158336
Ferentillo TR 17 1913 160249
Rivodutri RI 18 1253 161502
Torri in Sabina RI 18 1256 162758
Tarano RI 18 1444 164202
Polino TR 19 233 164435
Amelia TR 19 11897 176332
Casperia RI 20 1246 177578
Montecastrilli TR 20 5022 182600

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: ancora tempo stabile ma con nebbie diffuse al Nord

Etna: spettacolare nube di cenere con la luna piena sullo sfondo. Ci sono pero forti disagi.

Valanga si abbatte su pista di Crans Montana (Alpi svizzere): il video shock

MODELLO EUROPEO: raffreddamento confermato nell’ultimo weekend di febbraio
La superluna di neve: immagini spettacolari