Australia: dopo il grande caldo le piogge torrenziali. Alluvione su Townsville.

Dopo la grande ondata di caldo che ha colpito l’Australia nelle scorse settimane (ve ne abbiamo parlato qui), si sono abbattute sul paese piogge torrenziali, che hanno causato ingenti danni e anche vittime. 

Una delle zone più colpite è quella di Townsville, nello Stato del Queensland, area nord-orientale dell’Australia, colpita da un’alluvione che a detta degli esperti “capita una volta ogni 100 anni”. Acqua e fango, come si nota dalle immagini, hanno invaso zone abitate e case. Si contano purtroppo 2 morti e 650 sfollati. Per evitare incidenti peggiori, quando ha raggiunto il massimo della sua capacità, la diga del fiume Ross è stata aperta, riversando sull’intera città 1.900 metri cubi d’acqua al secondo.

Il “Bureau of Meteorology”, l’agenzia meteorologica australiana, ha fatto sapere che il peggio è passato ma che nei prossimi giorni ci potranno essere ancora piogge di media intensità. Il ministro dell’ambiente dello stato del Queensland, Leeanne Enoch, ha avvertito i cittadini di fare attenzione a coccodrilli e serpenti, che in seguito all’alluvione potrebbero arrivare anche nei centri abitati, in cerca di riparo in attesa che la piena si ritiri.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK