Previsioni meteo : vasto anticiclone in arrivo nei prossimi 7 giorni. Cosa ci aspetta?

Le ultime note di instabilità stanno interessando il sud Italia a seguito dell’arrivo di una massa d’aria piuttosto fredda in retrogressione da est, responsabile di grandinate, temporali e neve in collina nella giornata di oggi. Sul resto d’Italia si fa sentire chiaramente la presenza del vasto campo di alta pressione azzorriana in rapida espansione verso est e che già oggi ha causato temperature piuttosto alte per il periodo, a tratti oltre i 16-17°C.

Da domani la situazione migliorerà sensibilmente anche al sud grazie all’avanzata dell’alta pressione, figura barica che ci terrà compagnia per almeno altri 7 giorni, quindi presumibilmente sino al 22-23 febbraio impedendo qualsiasi tipo di avanzata instabile verso il Mediterraneo. In particolare l’anticiclone concentrerà i suoi massimi sulle regioni del centro-nord dove è altamente probabile che nel corso dei prossimi sette giorni non ci saranno piogge. Anzi, col ritorno dell’alta pressione sarà facile assistere alla formazione di nebbie, foschie e nubi basse di notte e al primo mattino, mentre di giorno il Sole di metà febbraio inizierà a farsi sentire con temperature tra i 14 e i 17°C.

Al sud molto probabilmente avremo qualche grado in meno seppur in condizioni meteorologiche quasi sempre stabili : sul Meridione si farà sentire il debole flusso fresco proveniente da est ma ovviamente il tutto sarà molto secco e privo di piogge. 
L’anomalia più pesante si registrerà sul nord-ovest italiano e i Paesi del centro Europa come vi abbiamo già parlato ieri in questo articolo.

QUANTO DURERÀ L’ALTA PRESSIONE?

L’anticiclone delle Azzorre, che nei prossimi giorni assumerà caratteristiche più continentali grazie al richiamo di aria più calda sub-tropicale, sarà una figura determinante su gran parte dell’Europa centro-occidentale sino al termine del mese. Sull’Italia potrebbe comportare a due differenti situazioni meteorologiche nei prossimi giorni : a partire dal 23-24 febbraio la presenza pressocchè stabile dell’alta pressione sul nord Italia potrebbe favorire la discesa di aria molto fredda continentale dalla Russia sin verso il sud Italia e le regioni adriatiche. 
In questo caso avremmo clima freddo ma secco (con cieli sereni) al nord e sul versante tirrenico, mentre al sud e sul lato adriatico centro-meridionale tornerebbero condizioni meteo da pieno inverno con neve a bassa quota e gran freddo. 
Ovviamente si tratta solo di ipotesi a lungo termine, per il momento ci aspettano almeno 7 giorni di stabilità, Sole e nebbie!

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK