Cambia tutto entro Sabato: gran freddo in arrivo al centro-sud, anche con neve

Alta pressione e nebbie hanno le ore contate. Le ultime elaborazioni dei modelli matematici confermano infatti un netto cambio di configurazione in arrivo, fra domani e Sabato, sulla nostra penisola. 
Una massa d’aria particolarmente fredda di origine artica raggiungerà l’Europa orientale e i Balcani, per poi penetrare sull’Italia: il target di questa irruzione gelida sarà ancora una volta il centro-sud, in particolar modo i settori adriatici e meridionali della penisola, più volte bersagliati da impulsi freddi nel corso della stagione.

I primi segni di cambiamento li avremo nella seconda parte e serata di domani (Venerdì), con rovesci e locali temporali sulle regioni del medio-basso versante adriatico e (più sporadici) al Meridione. A seguire, nella giornata di Sabato, l’aria fredda in arrivo da Est investirà la penisola apportando un brusco calo delle temperature. Una flessione termica che risulterà marcata, anche nell’ordine dei 8-10 gradi, accentuata peraltro da forti venti dai quadranti settentrionali che soffieranno sulle regioni centro-meridionali. 

L’aria fredda in arrivo sarà però piuttosto secca: al Centro-Nord, infatti, avremo condizioni di stabilità per l’intera giornata di Sabato, ma il cambio di circolazione avrà comunque il merito di ripulire l’aria da nebbie e soprattutto smog, su valori elevati da diversi giorni. 

Il Sud Italia invece sarà esposto a correnti leggermente più instabili, complice anche l’entrata di isoterme più fredde a tutte le quote. Avremo per tanto la formazione di rovesci a macchia di leopardo, che potranno interessare Molise, Puglia, Basilicata, zone interne della Campania, Calabria e Sicilia. E date le temperature si tratterà di precipitazioni a carattere nevoso fino a quote molto basse, a tratti pianeggianti. Anche sulle coste potranno verificarsi occasionali fioccate (in genere senza accumulo) e precipitazioni a carattere di neve tonda/graupeln (simile alla grandine). Precipitazioni un po’ più abbondanti potrebbero interessare la Calabria e in particolare la zona della Sila nella seconda metà di Sabato, risultando nevose fino a quote di bassa collina.

Questa irruzione d’aria fredda sarà tanto intensa quanto rapida: nella giornata di Domenica infatti il tempo tornerà a migliorare anche al Sud e avremo condizioni di stabilità su tutta la penisola, anche se il clima resterà ancora rigido soprattutto al mattino e nelle ore serali, con persistenza di forti venti settentrionali su gran parte del centro-sud. Fra Lunedì e Martedì ulteriore aumento termico e temperature che torneranno ad essere addirittura sopra la media al Centro-Nord. 

Vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti su InMeteo.net

Guarda il video meteo per i prossimi giorni

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK