Nave cargo incagliata sulla costa barese: il mercantile si è inclinato di 12°

Come vi avevamo anticipato in mattinata, una nave mercantile turca si è arenata a ridosso del litorale di Bari, incagliandosi sui frangiflutti della spiaggia di “Pane e Pomodoro” del capoluogo pugliese. 

La nave, un cargo turco Efe Murat, era partita venerdì 22 febbraio dal porto di Ortona (Abruzzo) e, dopo aver scaricato del grano, era diretta ad Aliaga in Turchia. Le fortissima raffiche di vento che hanno raggiunto nella notte i 35 nodi hanno reso ingovernabile la nave, arenatasi sui frangiflutti. 

Per ore un rimorchiatore ha tentato inutilmente di avvicinarsi alla nave per agganciarla e trainarla al largo. Le condizioni del mare non hanno consentito di portare a termine l’operazione. Il fondale basso e sabbioso ha complicato ulteriormente l’intervento. I soccorsi stanno provvedendo a far evacuare l’equipaggio di 15 persone. Nel pomeriggio un elicottero del terzo nucleo aereo della guardia costiera di Pescara aveva sorvolato l’area per controllare eventuali situazioni di inquinamento nel tratto di mare interessato.  Il cargo, col passare delle ore, si è inclinato di 12 gradi e a causa di una falla starebbe imbarcando acqua.  

Nuove operazioni di recupero previste nella giornata di domani, quando le condizioni meteo dovrebbero migliorare lievemente. 

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Allerta meteo Aeronautica Militare: venti settentrionali di burrasca in arrivo, le zone colpite

Impulso artico in arrivo: da domani sera irrompono forti venti di bora, ecco dove

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 24 marzo 2019 (ultimi terremoti, orario)

CALO TERMICO in arrivo la prossima settimana, ancora poca pioggia al nord