Festa della Donna: perchè è l’8 Marzo? Storia e origini

L’8 Marzo è la Festa della Donna: una giornata dedicata a temi importanti che ruotano attorno al mondo femminile tra cui sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto.

Una festa divenuta nel tempo anche un’occasione per omaggiare tutte le donne, attraverso feste, regali, fiori. In Italia, una ricorrenza diventata un’occasione per organizzare cene, serate in discoteca e uscite solo femminili. Incontri che purtroppo sfociano spesso nel cattivo gusto facendo perdere alla giornata l’importante significato che ha.

Ma perchè la Festa della Donna si celebra proprio l’8 Marzo? 

Alcune tradizioni fanno riferimento a un episodio drammatico accaduto negli Stati Uniti, nel 1857, quando alcune operaie chiuse in fabbrica dal padrone perché non partecipassero a uno sciopero, persero la vita a causa di un incendio. Inoltre in Italia e altri Paesi si è fatto spesso riferimento a un presunto episodio analogo avvenuto a New York l’8 marzo del 1911, quando nel rogo di una fabbrica di camicie persero la vita 134 donne.

 

Tuttavia la Festa della Donna deve il suo origine quasi certamente a ciò che avvenne l’8 marzo 1917 a San Pietroburgo, quando le donne della città si riversarono per le strade manifestando con forza per la fine della Prima Guerra Mondiale e furono le prime a portare alla caduta dello Zarismo. Già qualche anno prima però la Giornata della donna veniva celebrata in diversi Paesi del Monto. Il primo Stato fu quello americano, dove si ebbe una prima conferenza denominata “Women’s Day” nel 1909, divenuta poi una vera e propria giornata negli anni successivi.

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK