Meteo domani : residuo maltempo al sud, venti furiosi di tramontana

Una forte ondata di maltempo sta interessando l’italia ed in particolare i settori adriatici dove sta scorrendo un vasto fronte temporalesco tipico dei mesi tardo primaverili. I contrasti tra l’aria fredda artica e quella mite presente al suolo sta scatenando intensi moti convettivi e temporali piuttosto intensi che stanno generando anche locali grandinate.

I danni più importanti sono stati causati dalle raffiche di vento molto intense, a tratti superiori ai 100 km/h, dapprima sul nord Italia e a seguire su Toscana, Marche, Umbria e Abruzzo. Il fronte temporalesco ora sta per approcciare il sud Italia ed in particolare Campania, Puglia e Basilicata dove giungeranno temporali e venti forti tra la sera e la notte.

La perturbazione è molto rapida e difatti domani il tempo è atteso già in rapido miglioramento, ma vediamo il tempo nel dettaglio per domani 12 marzo 2019 :

NORD, cieli sereni ovunque e clima freddo di notte. Temperature massime in aumento sin verso i 15-17°C.

CENTRO, residue precipitazioni nelle ore notturne su Abruzzo meridionale e Molise, in rapido esaurimento all’alba. Precipitazioni nevose oltre i 400 metri di quota. Venti sostenuti di tramontana sui settori adriatici, in indebolimento dal pomeriggio. Altrove cieli sereni.

SUD, residui rovesci e piovaschi su Puglia, Campania, Basilicata, Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale tra la notte e la mattina. Dal pomeriggio cieli sereni ovunque. Venti molto forti di tramontana su tutto il sud, con raffiche fino a 70 km/h sul basso Adriatico. Nevicate possibili oltre i 500 metri su Puglia, Campania e Basilicata, oltre i 1000 metri altrove. Mari in burrasca sul basso Adriatico, agitati lo Ionio (specie a largo) e il basso Tirreno.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ora legale abolita dal Parlamento Europeo: ecco adesso cosa avviene

Forte grandinata nel leccese: fiumi di acqua e ghiaccio per le strade di Cutrofiano

Appennino : trovate senza vita due aquile reali, si teme avvelenamento

Confermata importante fase di tempo PERTURBATO sull’Europa nella prima decade di aprile

Pioggia al nord? Una possibilità più concreta fissata ai primi giorni di aprile