Campania : ritorno prepotente del freddo. Nevica in alta collina, intensa grandinata colpisce Nola

L’inverno è tornato a ruggire sulla Campania dopo l’assaggio di primavera durato oltre 10 giorni. Una perturbazione artica piuttosto incisiva ha raggiunto il sud Italia, Campania inclusa, causando un sensibile calo delle temperature, venti intensi e anche temporali carichi di grandine. 

Fortemente colpita la zona di Nola, dove nella tarda serata di ieri sono caduti oltre 5 cm di grandine che hanno totalmente imbiancato il paesaggio, come fosse neve. I chicchi di ghiaccio hanno raggiunto anche i 2-3 cm di diametro, ma fortunatamente non sembrano esserci danni rilevanti in città.
Il sensibile calo delle temperature ha permesso il ritorno della neve sull’Appennino sin verso i 600-700 metri di altitudine. Caduti fino a 15 cm di neve oltre i 900/1000 metri di altitudine.

Grandine a Nola – Foto di Domy D’Antonio (via “Che Tempo Fa”)

Risveglio decisamente da brividi quest’oggi soprattutto a causa dei forti venti settentrionali. La tramontana continuerà a soffiare in maniera sostenuta sino al pomeriggio, per poi indebolirsi man mano. Il Sole tornerà a splendere già nel corso della mattina, ma il clima si presenterà decisamente freddo tanto che le temperature massime non andranno oltre i 10/12°C.

Neve ad Ariano Irpino, circa 700m – Foto di Antonio Ferraro (via “Che Tempo Fa”)

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ora legale abolita dal Parlamento Europeo: ecco adesso cosa avviene

Forte grandinata nel leccese: fiumi di acqua e ghiaccio per le strade di Cutrofiano

Appennino : trovate senza vita due aquile reali, si teme avvelenamento

Confermata importante fase di tempo PERTURBATO sull’Europa nella prima decade di aprile

Pioggia al nord? Una possibilità più concreta fissata ai primi giorni di aprile