Meteo : depressione e piogge al sud oggi, si rinforza l’anticiclone a partire dal nord!

Risveglio autunnale quest’oggi al sud dove è giunta una nuova perturbazione abbastanza corposa dall’Atlantico, che ieri aveva portato un po’ di instabilità sul centro-nord. Questa volta l’aria risulta essere decisamente meno fredda ma l’instabilità certamente non manca dato che troviamo numerosi acquazzoni e anche qualche temporale. Stamane piove su Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria, a tratti anche in maniera diffusa e abbondante. Nevica oltre i 1200 metri di quota in Appennino.

La perturbazione si sta gradualmente spostando verso sud-est, pertanto alle sue spalle si sta rapidamente rinforzando l’alta pressione che poi prenderà il dominio dell’Italia nel corso del week-end. Ma su quest’ultimo punto ci ritorneremo più avanti, per il momento vediamo le previsioni per oggi, giovedì 14 marzo :

NORD – Stabile e soleggiato su gran parte del settore. Nubi alte in transito nel pomeriggio senza fenomeni. Possibilità di nevicate solo sui settori di confine alpini. Temperature in aumento.

CENTRO – residue piogge al mattino su Abruzzo meridionale e Molise, tanto Sole altrove e temperature in aumento, specie nelle massime.

SUD – Maltempo diffuso su Puglia, Campania, Basilicata e Calabria tra mattina e pomeriggio. Fenomeni deboli e sparsi in Sicilia (specie messinese). Stabile in Sardegna. Dal tardo pomeriggio tenderà a migliorare ovunque. Neve in Appennino (tra Puglia, Basilicata, Campania e Calabria) oltre i 1000 metri di quota al mattino, sin verso gli 800 metri nel pomeriggio!

Nubi su gran parte del sud alle 07.55

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK



Altri articoli


Ora legale abolita dal Parlamento Europeo: ecco adesso cosa avviene

Forte grandinata nel leccese: fiumi di acqua e ghiaccio per le strade di Cutrofiano

Appennino : trovate senza vita due aquile reali, si teme avvelenamento

Confermata importante fase di tempo PERTURBATO sull’Europa nella prima decade di aprile

Pioggia al nord? Una possibilità più concreta fissata ai primi giorni di aprile