L’Aquila, casette “post-terremoto” : crollano altri tre balconi

Tre balconi sono crollati nel complesso residenziale di Cese di Preturo, frazione di L’Aquila, dove fu sviluppato il progetto “Case” a seguito del terremoto che sconvolse la città abruzzese. 

A dare la notizia è il comune de L’Aquila, il quale spiega che a subire questi danni sono state le strutture realizzate per ospitare gli sfollati del terremoto del 6 aprile 2019. Queste case si trovano all’interno del complesso situato in via Gian Maria Volontè che già in passato era stato sgomberato a causa dell’inagibilità di alcuni edifici. Dunque fortunatamente non ci sono stati feriti o vittime.

Sul posto si sono recati la Protezione Civile del comune dell’Aquila e il Corpo di Polizia municipale assieme al personale delle Opere Pubbliche. Nei prossimi giorni saranno rimossi i detriti dei crolli. I tre balconi, non i primi a crollare, possedevano difetti strutturali e soprattutto ad incidere è stata la mancata manutenzione. Il primo crollo in questo complesso di case avvenne nel 2014 quando si staccò un balcone dal secondo piano di un edificio.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK