Disastro ambientale in Cina : esplode un impianto chimico, tante le vittime

Un disastro ambientale si è verificato nella giornata di giovedì 21 marzo in Cina, esattamente nella località di Yancheng situata nella provincia cinese del Jiangsu. Un impianto chimico della Tianjiayi Chemical è esploso causando conseguenze devastanti : al momento sono almeno 47 le persone che hanno perso la vita mentre solo almeno 96 i feriti gravi.

Secondo le ultime stime ci potrebbero essere almeno 500 feriti e sono presenti ancora alcuni dispersi. Il quadro attualmente è devastante : dall’impianto chimico che produceva fertilizzanti si è sprigionata una nube tossica che sta invadendo tutta l’area circostante. L’incendio, inoltre, si è propagato anche alle industrie vicine a in una scuola, dove ha ferito alcuni bambini.
Almeno 86 i mezzi dei Vigili del Fuoco adoperati per spegnere le fiamme e salvare quante più persone possibili.

Il presidente cinese Xi Jinping, attualmente in Italia, ha chiesto che vengano scoperte le cause del disastro al più presto. Incidenti simili sono già avvenuti in passato a causa delle precarie norme di sicurezza. Stando ad alcune notizie che trapelano dai media locali, pare che l’azienda proprietaria della struttura esplosa in passato fu già multata per violazioni delle norme sulla sicurezza sul lavoro.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK