Due cicloni tropicali minacciano l’Australia : Trevor e Veronica sempre più potenti

La stagione degli uragani sta entrando nel vivo nell’emisfero australe, dove ricordiamo è da poco cominciato l’Autunno. Vi abbiamo ampiamente parlato del vero e proprio cataclisma naturale causato dal ciclone Idai in Africa, mentre ora l’attenzione si sposta in Australia dove si sono sviluppati in breve tempo ben due distinti tifoni, entrambi molto potenti. Stiamo parlando di Trevor, formatosi del Golfo di Carpentaria, e di Veronica nei pressi delle coste nord-occidentali della grande isola. 

Le elevate temperature presenti tra l’oceano Indiano e quello Pacifico stanno fornendo una grande quantità di energia ad entrambi i sistemi tropicali, che ormai si stanno potenziando di minuto in minuto. È soprattutto Veronica a destare le maggiori preoccupazioni : il ciclone tropicale ha raggiunto la categoria 4 sulla scala Saffir-Simpson e presenta venti medi vicini ai 226 km/h (mentre le raffiche sono di molto superiori). Il repentino rinforzo di Veronica ha allarmato le autorità australiane che hanno diramato l’allerta meteo massima su tutti i territori dell’Australia nord-occidentale : il landfall del ciclone è previsto nella giornata di sabato 23 marzo.

Considerata l’elevata temperatura presente in mare sino a ridosso delle coste australiane, è molto probabile che il tifone Veronica toccherà la terraferma nella sua categoria 4, pertanto potrebbe causare danni non indifferenti. Oltre ai venti tempestosi, superiori ai 200 km/h, il ciclone innescherà piogge torrenziali su vasta scala nella regione del Pilbara. A maggior rischio sarà la zona di Port Hedland, dove si teme un vero e proprio disastro. In poche ore si prospettano accumuli di pioggia superiori ai 200 mm su vaste aree, ma localmente si potrebbe andare anche oltre i 400/500 mm. 

ANCHE IL CICLONE TREVOR VICINO AL “LANDFALL”

Anche Trevor non scherza : il ciclone tropicale attualmente si è portato nella categoria 3 sulla scala Saffir-Simpson e presenta venti medi superiori ai 180 km/h. Il ciclone, situato a largo dell’Australia settentrionale nel Golfo di Carpentaria, è destinato a scivolare verso sud per poi effettuare il landfall, tra stasera e le prime ore di sabato 23 marzo, nei pressi delle città di Mooloowa, Borroloola e Bujan. Il ciclone Trevor, così come Veronica, provocherà venti tempestosi, piogge intense e anche mareggiate estreme. Lanciata l’allerta su tutto il litorale meridionale del Golfo.

RISCHIO INONDAZIONI

Come sempre accade durante il passaggio dei cicloni tropicali ci sarà un alto rischio inondazioni per i tratti costieri : fortemente a rischio le aree da Port Hedland e Wallal dove le mareggiate, unite al fenomeno dello storm surge, potrebbero letteralmente sommergere interi tratti di costa e il primissimo entroterra sotto diversi metri d’acqua. Situazione simile anche sulle coste di Mooloowa dove entro stasera si abbatterà il ciclone Trevor.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK