Diretta meteo : irrompe l’aria artica, venti oltre 80 km/h in arrivo. A breve anche temporali

Tempo in deciso cambiamento sui settori più settentrionali della nostra penisola dove si sta approcciando una vasta massa d’aria piuttosto fredda proveniente dal nord Atlantico. L’aria fredda sta puntando prepotentemente il Mediterraneo centrale dove spazzerà via, per almeno 48 ore, l’aria molto mite accumulatasi nelle ultime settimane.

L’aria fredda sta letteralmente “sbattendo” sul versante nord dell’arco alpino dove sta innescando forti nevicate da “sta”, mentre sul versante opposto, quello italiano, sta innescando intense raffiche di vento a tratti superiori ai 70 km/h. I venti sono in sensibile rinforzo dal Piemonte al Friuli, specie in Lombardia e Trentino dove si sfiorano i 70-80 km/h. Tra Como e Milano registrate raffiche di Foehn vicine ai 75 km/h.

Man mano che l’aria fredda scenderà verso sud, aumenterà anche l’instabilità : nelle prossime 2-4 ore si svilupperanno rovesci e temporali tra Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino, Emilia Romagna e Lombardia orientale. Le aree maggiormente coinvolte saranno quelle tra basso Veneto e Romagna dove non escludiamo intensi temporali e grandinate. Fenomeni molto isolati e deboli su Lombardia centro-occidentale, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta dove avremo solo tanto vento e alto rischio di incendi.
Temperature in repentino calo, anche di oltre 14-15°C sul nord-est dove potrebbero giungere locali nevicate in verso i 300-400 metri di altitudine!

VENTI FORTISSIMI IN SERATA

I venti saranno intensi su gran parte del nord nelle prossime 6 ore, soprattutto su Liguria centrale, arco alpino e gran parte del nord-est. La bora soffierà oltre gli 80-90 km/h sull’alto Adriatico e soprattutto sulle coste del basso Veneto (Polesine) ed Emilia Romagna. Prestare massima attenzione.
Domani venti forti di Bora anche sulle regioni centrali, specie sulle coste adriatiche dalle Marche al Molise, dopodichè sarà la volta del sud entro mercoledì. 
Vediamo nel dettaglio il tempo per domani, martedì 26 marzo :

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK