Meteo : Primavera fino ad oggi pomeriggio, poi brusco cambiamento!

La primavera è pronta a scambiarsi di ruolo con l’inverno che,a quanto pare, ha ancora diverse cartucce da sparare in questo insolito e mite finale di marzo. L’inizio di settimana sembra proseguire sulla stessa scia della precedente, dimostrato dalla presenza del Sole praticamente su tutta Italia e da un clima ancora piuttosto mite. Tuttavia questa attuale condizione del tempo non deve trarci in inganno : come ampiamente previsto nei giorni scorsi, è in arrivo un brusco cambiamento del tempo su quasi tutta la nostra penisola, pronta a tornare per qualche ora in inverno.

La giornata di oggi, 25 marzo 2019, sarà suddivisa letteralmente in due :

– sino al pomeriggio avremo cieli generalmente sereni, venti deboli o assenti e clima mite con temperature spesso superiori ai 20°C.
– dopo le 16.00/17.00 assisteremo ai primi segnali del cambiamento del tempo : una massa d’aria fredda proveniente dal nord Atlantico, carica di aria fredda di origine artica, si “schianterà” sulle Alpi e in parte le aggirerà dall’alto Adriatico, irrompendo in maniera molto brusca sulla nostra penisola. Questa irruzione fredda porterà con se venti molto forti di Bora e Tramontana (che diverrà Foehn sulla pianura Padana centro-occidentale) che spazzeranno le regioni settentrionali con raffiche anche superiori ai 70-90 km/h. Oltre al forte vento si verificherà anche un sensibile calo delle temperature (anche di oltre 10-13°C) e si formeranno piogge, rovesci e temporali.

Scatto satellitare ore 08.15 – Evidente l’aria fredda in discesa dal nord Europa

I primi fenomeni interesseranno Trentino Alto Adige, alto Friuli e alto Veneto nel tardo pomeriggio, ma saranno molto fugaci. Dopo le 18.00 rovesci e temporali via via più estesi e intensi interesseranno gran parte della pianura Padana orientale, dal bresciano sin verso Trieste, mentre su gran parte del nord-ovest i fenomeni saranno più sparsi e deboli. A causa dei netti contrasti termici saranno possibili temporali forti e anche grandinate. Inoltre col calo repentino delle temperature potrà tornare la neve sin verso quote collinari sul nord-est e anche sull’Appennino settentrionale.

Entro la tarda sera il fronte freddo carico di piogge e temporali avrà già raggiunto Emilia Romagna, Toscana e Marche, pronto ad invadere anche tutto il resto del centro-sud nella giornata di martedì (lo vedremo in maniera più dettagliata nei prossimi aggiornamenti).



Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK