Cambio orario : stanotte salutiamo l’ora solare, entra l’ora legale

La primavera è ufficialmente iniziata da poco meno di 10 giorni ed ora siamo giunti anche al tanto atteso cambio orario, che ci farà percepire ancor di più l’arrivo della bella stagione. Nella notte tra 30 e 31 marzo dovremo nuovamente mettere mano agli orologi per spostare le lancette, questa volta in avanti di un’ora!

L’ora legale prenderà il posto dell’ora solare che ci ha fatto compagnia per tutto il semestre freddo. Con il ritorno dell’ora legale passeremo direttamente dalle 02.00 alle 03.00 in un batter d’occhio : ciò significa che saremo costretti a dormire un’ora in meno ma dall’altro lato della bilancia troviamo l’apparente aumento dei minuti di luce e il Sole tramonterà un’ora più tardi. Insomma è il chiaro segno dell’avvicinamento dell’estate!

MA SARA’ L’ULTIMA VOLTA?

Nelle ultime settimane l’ora legale e l’ora solare sono state argomento molto acceso di discussione, anche nel Parlamento Europeo dove sono state prese decisioni molto importanti a tal proposito. La decisione del Parlamento Europeo è quella di porre fine all’ora legale. Per meglio dire, con 410 voti a favore, 192 contrari e 51 astenuti, è passata la risoluzione legislativa che stabilisce la fine del passaggio dall’ora solare a quella legale. Il provvedimento è valido però a partire dal 2021 e non dal 2019 come paventato mesi fa.  

La decisione del Parlamento Europeo prevede che gli Stati membri manterranno il diritto di decidere il proprio fuso orario (che a quel punto resterà fisso per tutto l’anno). Nel testo si precisa che i Paesi dell’Ue che decidono di mantenere l’ora legale dovrebbero regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre quelli che preferiscono mantenere l’ora solare dovrebbero spostare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre 2021.

Ribadiamo che per il momento tutto rimane come prima: la prossima notte effettueremo il consueto cambio di orario passando da ora solare a ora legale con lo spostamento delle lancette un’ora avanti. 



Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK