ALLERTA METEO: pesante maltempo fra stasera e domani, le zone più colpite

Come preannunciato da giorni il tempo sta cambiando sull’Italia per effetto di una vasta area depressionaria in avvicinamento da nord-ovest, che in queste ore sta già apportando i primi fenomeni di instabilità. 

La fase di maltempo entrerà nel vivo fra la serata odierna e la giornata di domani, con lo “sfondamento” della depressione sulla nostra penisola. I primi fenomeni più intensi e persistenti li avremo fra tardo pomeriggio e serata sul Nord-Ovest, in particolare su Liguria centro-occidentale, settori alpini e prealpini del Piemonte e Lombardia nord-occidentale. Non ci attendiamo però in un primo momento particolari criticità. 

Maggiore attenzione va rivolta invece alla giornata di domani, Giovedì 4 Aprile, quando il maltempo si intensificherà decisamente sulle regioni centro-settentrionali. Un minimo barico piuttosto profondo, inizialmente posizionato a ridosso della Liguria, transiterà lentamente da Ovest verso Est e ciò determinerà lo sviluppo di un fronte perturbato che coinvolgerà intensamente prima le regioni occidentali e poi raggiungerà anche Nord-Est e settori adriatici. 

Fronte perturbato che risulterà intenso e sarà caratterizzato al suo interno da frequenti temporali, favoriti da forti contrasti termici che si verranno a formare con l’avanzare dell’aria più fredda di origine atlantica su aria più calda in risalita da Sud (avremo un marcato gradiente termico orizzontale in un’area relativamente ristretta). 

Nel dettaglio, le aree più colpite saranno: Piemonte settentrionale, Lombardia centro-settentrionale, Triveneto (pomeriggio-sera), Toscana, Lazio. Fenomeni generalmente meno intensi riguarderanno Piemonte centro-meridionale, Emilia Romagna, regioni adriatiche, dove comunque non mancheranno locali piogge e temporali. Sulle suddette zone potranno verificarsi precipitazioni abbondanti con pioggia cumulata vicina ai 100 millimetri (punte anche di 200 mm sui settori alpini-prealpini). 

Un altro fattore importante sarà il vento, che soffierà molto forte sulle regioni centro-settentrionali e in particolare al Centro con raffiche fino a 80-100 km/h. Valori in grado di causare caduta di alberi, cartelli stradali e provocare danni e pericolo. 

Vi invitiamo a seguire i nostri aggiornamenti su InMeteo.net

Video meteo domani

Se non visualizzi il video clicca qui



Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK