Meteo : perturbazione sull’Italia, forte maltempo al nord, venti intensi al centro-sud

La giornata si apre col maltempo su gran parte della nostra penisola a causa dell’arrivo di una vasta perturbazione atlantica, giunta dopo una lunghissima fase stabile e soprattutto secca in maniera particolare al nord. Tra ieri sera e la notte è caduta molta pioggia tra Liguria e Piemonte grazie alla formazione di una poderosa “linea temporalesca” di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Questo vasto sistema temporalesco, caratterizzato da rovesci molto intensi e venti forti, si è formato sul lato orientale della massa d’aria fredda che dalla Francia si sta gettando sulla nostra penisola. Stamattina il fronte temporalesco sta attraversando Liguria orientale, Emilia e Lombardia dove sono in atto piogge intense e nevicate copiose oltre i 700-900 metri di quota. Nel corso della notte la neve si è spinta addirittura in bassa collina sull’alto Piemonte, imbiancando Domodossola.

Bassa pressione in formazione sulla costa Azzurra. Banda di nubi estesa sulla nostra penisola. Fenomeni più intensi al nord al momento.

Il maltempo si sta lentamente estendendo a tutto il nord-est, che sarà pienamente coinvolto da piogge forti sino al termine della giornata. Nel frattempo potranno svilupparsi forti temporali tra Toscana, Lazio e Umbria tra la tarda mattina e il pomeriggio. Sul nord-ovest invece il tempo tenderà gradualmente a migliorare col passare delle ore. 
Tanta la neve attesa sulle Alpi, specie oltre i 1000 metri : entro fine giornata potranno cadere anche oltre 80-100 cm di neve fresca sui rilievi del nord-est.

Fronte temporalesco sta attraversando il nord – scatto del radar della Protezione Civile

Momentaneamente stabile sul medio-basso adriatico, Campania, Basilicata e Calabria, ma anche qui peggiorerà nel corso della giornata per l’arrivo di un fronte nuvoloso carico di precipitazioni dalla Sicilia.

VENTI INTENSI AL CENTRO-SUD

La perturbazione sta attivando forti venti di scirocco su quasi tutto il centro-sud : le raffiche di vento potranno superare agevolmente i 50-60 km/h, in particolare su Puglia e tutto il versante adriatico sin verso la laguna veneta. Sarà proprio lo scirocco ad alimentare i forti temporali che coinvolgeranno il nord-est e le regioni centrali tirreniche in giornata.



Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK