Nevica a quote bassissime al nord : imbiancata Domodossola

Dalla primavera all’inverno, letteralmente, sul nord Italia : dopo le giornate estremamente miti delle ultime settimane è giunto il maltempo tanto atteso soprattutto per rimpinguare le riserve idriche del settentrione messe a dura prova nel corso dell’inverno.

L’arrivo di una massa d’aria fredda dalla Francia, a sua volta giunta dal nord Atlantico, ha causato un repentino calo delle temperature accompagnato ovviamente da rovesci e temporali intensi. La perturbazione sta attraversando il nord Italia in queste ore ma si appresta a coinvolgere gran parte della penisola nel corso della giornata odierna (ve ne abbiamo parlato qui).

Tra ieri sera e le ore notturne un vasto fronte temporalesco ha colpito Liguria e Piemonte, dove ha determinato piogge intense e forti venti : grazie al sensibile calo delle temperature ha fatto nuovamente la sua comparsa la neve sin sotto i 1000 metri con accumuli anche piuttosto importanti. Grazie alla presenza di fenomeni molto forti la quota neve è letteralmente crollata sin verso le basse colline sull’alto Piemonte : i fiocchi bianchi sono caduti copiosamente sin verso i 200-250 metri di altitudine nel verbano, andando ben oltre ogni previsione. Imbiancata dalla neve la città di Domodossola, situata a 250 metri s.l.m, dove sono caduti tra i 5 e i 10 cm di neve fresca. Insomma un 4 aprile 2019 da pieno inverno!

 

Ovviamente si tratta di episodi isolati dovuti al rovesciamento dell’aria fredda a causa dei forti fenomeni e alla particolare conformazione del territorio. Su gran parte del nord-ovest sta nevicando a quote più alte.

Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK