Misteriose luci e forme colorano i cieli norvegesi: ecco di cosa si è trattato

Queste immagini hanno fatto il giro del mondo nelle ultime ore: luci colorate e dalla forma bizzarra sono apparse nei cieli norvegesi.

Un’apparizione che ha creato stupore e anche un po’ di preoccupazione fra la popolazione locale nei pressi di Andøya. Nulla di allarmante però, dal momento che il fenomeno è stato originato dalla missione “AZURE”, finanziata dalla NASA, volta a studiare le dinamiche del flusso di particelle alla base delle aurore polari. 

Due razzi suborbitali dall’Andøya Space Center – nella Norvegia settentrionale – sono stati lanciati in cielo, con l’obiettivo di analizzare la quantità totale di energia che entra e lascia il sistema geospaziale della Terra durante questi meravigliosi fenomeni naturali, causati dall’impatto delle particelle del vento solare con gli strati superiori dell’atmosfera. Per comprendere le dinamiche del flusso di particelle nella ionosfera, sostenuto da venti verticali e orizzontali, i due razzi hanno liberato dei traccianti chimici in grado di evidenziare visivamente gli spostamenti. Le esplosioni sono avvenute a 115 e 250 chilometri di altezza dalla superficie terrestre, dopo che i sensori hanno monitorato densità e temperatura atmosferiche.

I razzi hanno rilasciato trimetilalluminio e una combinazione di bario e stronzio, che hanno dato vita alle spettacolari luci dalle tonalità verde acqua e viola sfumato. A rendere particolarmente suggestivo il fenomeno artificiale anche le forme “disegnate” nel cielo. Tutte le strutture hanno iniziato a deformarsi e disperdersi sotto la spinta dei venti che gli scienziati intendevano analizzare. I dati sono stati raccolti dalle varie stazioni di ricerca sparse nella regione.

Se non visualizzi il video clicca qui

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK