Meteo Protezione Civile domani: instabilità diffusa nella Domenica delle Palme

La giornata di domani, Domenica delle Palme, sarà caratterizzata da condizioni di instabilità per la presenza di un vortice depressionario alimentato anche da aria fredda proveniente dal Nord Europa. 

Piogge e temporali interesseranno in particolar modo il Nord-Ovest e le regioni centro-meridionali, dove l’instabilità prenderà piede soprattutto nelle ore centrali/pomeridiane della giornata. Clima fresco su tutta la penisola.
Ecco il bollettino meteo della Protezione Civile:

Previsioni meteo Domenica 14 Aprile 2019

Precipitazioni: 
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria meridionale e centrale tirrenica, con quantitativi cumulati moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, settori alpini e prealpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia-Romagna, regioni centrali peninsulari e meridionali, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati su Appennino emiliano, Liguria di Levante, alta Toscana, Abruzzo e Molise centro-orientale.
Nevicate: inizialmente al di sopra dei 700-900 m sui settori alpini e appenninici settentrionali, in rialzo al di sopra dei 1100-1300 m, con apporti al suolo moderati; al di sopra dei 1400-1600 m sull’Appennino centrale, con apporti al suolo deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in locale sensibile diminuzione sulle regioni settentrionali centro-occidentali.
Venti: forti settentrionali sulla Liguria; forti occidentali sulla Sardegna settentrionale; localmente forti sul resto della Sardegna.
Mari: molto mosso, fino ad agitato, il Tirreno centrale settore ovest; molto mossi il Mar Ligure, il Mare ed il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale e i restanti settori del Tirreno.

Ecco anche il bollettino di criticità per Domenica 14 Aprile.

Per la giornata di domani, Domenica 14 aprile 2019:
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro, Marsica
Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale
Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani orientali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro, Litoranea
Puglia: Basso Fortore, Salento, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Gargano e Tremiti, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Puglia Centrale Adriatica
Umbria: Alto Tevere, Medio Tevere, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Chiani – Paglia
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro, Marsica
Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro, Litoranea
Puglia: Basso Fortore, Salento, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica, Sub-Appennino Dauno, Basso Ofanto, Gargano e Tremiti, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Puglia Centrale Adriatica

Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK